Tailandia, donna si sveglia mentre sta per essere cremata

Redazione

Forse uno degli incubi ricorrenti di tutti noi è proprio legato alla morte: il terrore di non essere morti veramente prima di essere sotterrati o cremati.

Un incubo spesso senza fondamento, dato che è estremamente difficile che esistono funzioni vitali di cui nessuno si accorga, senza contare che prima di essere tumulati si aspetta almeno 24 ore.

Eppure l’incubo stava per diventare realtà in Tailandia: una donna di 70 anni, dichiarata morta dai medici dopo aver smesso di respirare, si è infatti risvegliata improvvisamente dopo tre giorni, giusto pochi minuti prima che il suo corpo venisse cremato.

La donna, Phinij Sopajorn, era stata dichiarata morta lo scorso 20 ottobre in un ospedale della capitale e la famiglia aveva iniziato a preparare il corpo per il rito funebre buddista, che prevede di lasciare per tre giorni la salma in una bara fredda all’interno di un tempio.

Nel corso delle tre giornate nessun segno di vita aveva potuto lasciar presagire l’epilogo, che invece è avvenuto nel rito finale che sempre il rito buddista prevede: il marito deve lavare il viso della moglie defunta.

Ed è in questo frangente che il 73enne Thawin Sopajorn ha notato che la moglie aveva iniziato a muovere leggermente le palpebre e a respirare: immediatamente ha allertato tutti, che in un primo momento lo hanno preso anche per pazzo.

Ma era la verità: realmente la donna era ancora viva ed è riuscita addirittura anche a riprendersi, anche se soffre di una patologia comunque non curabile.

foto@Wikimedia

Next Post

I gamberi camminano realmente all’indietro?

Quando, dinanzi ad una situazione spinosa o particolarmente difficile, preferiamo faro un passo indietro, o comunque regredire si suole dire che facciamo “come i gamberi”. Il riferimento è naturalmente alla convinzione comune secondo cui i gamberi camminano all’indietro. Ma nella realtà è veramente così? In realtà come tutti i gamberi […]
I gamberi camminano realmente indietro