Torino, piovono insulti omofobi su Perfume Genius

Altro che terzo millennio: più andiamo avanti e più sembra che il nostro paese sia sprofondato in un medioevo culturale fatto di intolleranza, grettezza e meschinità.

Dopo gli omosessuali non accettati in una casa di vacanza e quelli costretti a lasciare una spiaggia perché si abbracciavano, è di queste ore la notizia che un bravo artista è stato duramente contestato, e non per la sua voce o la sua arte magari non capita o non condivisa: la sua unica colpa è, ancora una volta, il suo orientamento sessuale.

Nello specifico, insulti omofobi sono stati indirizzati al cantautore americano Perfume Genius, dichiaratamente gay, nel corso di un concerto del festival “ToDays” a Torino.

La vicenda è venuta alla ribalta grazie a un post pubblicato su Facebook da una persona che ha assistito agli insulti omofobi: ‘Purtroppo durante le esecuzioni molte persone  intorno a me commentavano ad alta voce dandogli del frocio. Qualcuno l’ha fatto anche in inglese, ‘Faggot’, e l’artista ha risposto infastidito, con quella rabbia e disincanto tipico di chi ha sofferto e si è fatto forte anche attraverso la musica che scrive’.

Per fortuna l’artista non si è piegato, ha risposto alle puerili aggressioni verbali a testa alta, fino a far tacere i suoi aggressori.

Francesca Puopolo, presidente di Arcigay Torino, ha chiesto scusa in nome di tutta la città. “La nostra città – spiega – ha da tempo iniziato un percorso di liberazione dall’odio e dalle discriminazioni e questi episodi non possono che vedere una forte condanna da parte di tutte e tutti. Da noi non c’è posto per chi ancora usa violenze omofobiche, sia verbali sia fisiche”.

Per questo Arcigay lancia “un appello a tutte le cittadine e cittadini perché rifiutino pubblicamente gli insulti rivolti a Perfume Genius, dimostrando così che Torino è migliore di come poche persone l’hanno fatta apparire durante quel concerto”.

Dopo l’accaduto anche l’assessore comunale ai diritti, Marco Giusta, ha espresso “a nome della Città piena solidarietà all’artista”, che, dal canto suo, ha ringraziato “per non avere lasciato correre quegli insulti ma di avere risposto con orgoglio”.

Next Post

Barbara D’Urso, a 60 anni ha un nuovo amore hollywoodiano

Da qualche mese ha soffiato su ben 60 candeline ma, come ha più volte sottolineato, Barbara D’Urso se ne sente almeno venti in meno, ed in questa sua seconda giovinezza non vuole lasciarsi scappare nessuna occasione, godendosi appieno ogni istante della sua vita. In primis, a breve, la vedremo nuovamente […]