Torino, trapianto di pelle a una neonata usando la placenta

Gli effetti benefici della placenta sono noti da diversi anni e sono numerosi, ma l’uso che di questa membrana si è fatta a Torino ha permesso di cambiare per sempre la vita di una neonata, donandole una nuova speranza per il futuro.

La neonata, operata d’urgenza all’ospedale infantile Regina Margherita, era affetta da una rara e gravissima malformazione del sistema nervoso centrale, ma si è salvata grazie a una pelle “costruita” a partire dalle membrane della placenta.

La tecnica di trapianto di membrane ottenute da placente raccolte da taglio cesareo è stata utilizzata per la prima volta, in ambito neonatale, in Italia ed una delle prime al mondo: “in pratica – spiegano i medici – si è trattato di una sorta di trapianto d’organo, invece di delicatissimi interventi di chirurgia plastica”.

La bambina era affetta da mielomeningoncele, un difetto di saldatura degli archi vertebrali posteriori con conseguente fuoriuscita delle meningi e del midollo spinale.

La piccola, che non è stata riconosciuta alla nascita dai genitori, potrà iniziare adesso il lungo cammino che porta alla guarigione.

Next Post

Konami gioca d’anticipo lanciando la sua PES 2016

Una giocata d’anticipo che potrebbe portare enormi vantaggi a Konami: la casa nipponica lo scorso 13 agosto ha rilasciato in netto anticipo la demo del nuovo PES, una scelta che ha permesso alla software house giapponese di far conoscere al pubblico mondiale PES 2016 molto prima del rivale FIFA 16. Konami […]