Tradito? Perchè si dice che hai le corna?

A tutti noi, purtroppo, è capitato di essere traditi dal nostro partner o, al contrario, di tradire.

Un atto certamente vile, che però non vogliamo ora analizzare nelle sue motivazioni più profonde, ma al contrario cercare una risposta a una curiosità a cui forse poche volte abbiamo pensato.

Riferendoci ad una persona tradita, quante volte abbiamo detto “ha le corna”? e quante volte abbiamo chiesto al nostro partner “mi ha fatto le corna”.

Ma cosa vuol dire questa colorita espressione?

L’origine più comune è fatta risalire addirittura ad un mito greco. Nel mito si racconta che la moglie del re di Creta Minosse, chiamata Pasifae, si invaghì di un toro dalla rara bellezza che era stato inviato in dono da Poseidone al re per essere sacrificato.

Il re Minosse decise, per la sua bellezza, di sacrificarne un altro al suo posto, e questo scatenò l’ira di Poseidone, che pensò di vendicarsi facendo innamorare la regina proprio del toro.

Dall’unione tra Pasifae e il toro nacque il Minotauro, mentre da quel giorno gli abitanti del paese, per schernire il re tradito dalla moglie proprio con un toro, lo salutavano facendogli il gesto delle corna.

Per altri invece l’origine va ricercata a Costantinopoli al tempo dell’imperatore Andronico Comneno (1120 circa -1185): sembra che costui usasse rendere noti i suoi successi amorosi facendo appendere nei luoghi più frequentati della capitale le teste dei cervi da lui uccisi a caccia.

Loading...
Potrebbero interessarti

Figure retoriche? Siamo circondati dalle onomatopee!

Quando a scuola ci toccava studiare e poi rintracciare nei vari testi…

Test matematico: Riesci a risolvero in pochi secondi?

Riesci a risolvere questo test matematico? La soluzione è molto semplice ma…