Un’ora di ballo per smaltire i kg del periodo natalizio

Ormai il Natale, nonostante ufficialmente arrivi solamente tra tre settimane, è già entrato nel vivo, almeno in pasticcerie e negozi enogastronomici che espongono leccornie di ogni genere, che certamente si consumeranno almeno fino alla seconda settimana del nuovo anno.

Anche i più attenti non potranno evitare di cedere a qualche tentazione di troppo, ma secondo gli esperti c’è un modo semplice e abbastanza indolore per concedersi qualche peccato di gola senza mettere su troppo peso e vanificare i risultati di un intero anno.

“In media, da novembre a gennaio si mettono su dai 3 ai 4 chili”, afferma Andrea Strata, professore di nutrizione clinica all’Università di Parma. “A causare il sovrappeso è un aumento – aggiunge – di consumo di alcool, dolci e altri cibi grassi carichi di lipidi. Complice anche il frequente azzeramento di attività fisica, errore in cui si incappa molto facilmente in inverno, a causa del freddo e della mancanza di tempo. Per tornare in forma oltre a seguire una dieta equilibrata serve un’attività fisica continuativa: bastano 40 minuti di passeggiata al giorno. E se si vuole unire l’utile al dilettevole, il ballo è un’ottima soluzione. Due lezioni alla settimana permettono infatti di smaltire calorie senza avere l’impressione di faticare”.

Nello specifico, la danza moderna e il latino americano portano a smaltire 50 calorie ogni 10 minuti: perdita che sale a 100 calorie per lo stesso tempo passato a ballare hip hop e break dance. E la cosa interessante è che secondo alcuni studi, i risultati sono validi sia con il ballo classico eseguito in locali o in palestre, sia attraverso le console di ultima generazione che ti spingono a fare attività fisica.

Loading...
Potrebbero interessarti

Quante ore di sonno perdiamo quando nasce un bambino

Possiamo aspettarci che il bambino dorma tutta la notte? Uno studio spiega…

Bambino di 8 anni sottoposto con successo a trapianto di mani e avambracci

E’ stato svolto dall’ospedale di Filadelfia un particolare intervento su un bambino…