Windows 10, troppe aspettative per attendere il proprio turno

Come ha reso noto l’azienda stessa, Windows 10, il nuovo sistema operativo di Microsoft, è stato installato su oltre 14 milioni di dispositivi nelle prime 24 ore.

Numeri che non stupiscono più di tanto, dato le enormi attese create nell’utenza nei mesi precedenti al lancio, con una marea di indiscrezioni, che hanno mitizzato un prodotto che si prospetta essere innovativo e imperdibile.

Se non che Microsoft ha dato il “terribile” annuncio: il rilascio dell’aggiornamento sarà graduale, data la mole enorme di richieste. Nei primi mesi saranno i tester ad avere la versione aggiornata, e poi questa man mano sarà resa disponibile a tutti, tra l’altro gratuitamente per il primo anno.

In internet ormai si sprecano le spiegazioni fornite dagli esperti del settore, da ogni parte del mondo, che illustrano la maniera più semplice per aggirare il blocco ed avere sul proprio pc l’ultimo aggiornamento subito.

Tra le tante, più o meno complesse e più o meno comprensibili, a noi quella più semplice è sembrata l’utilizzo di un tool ufficiale, in italiano, che si trova sul suto ufficiale della casa madre.

Lo strumento necessario si chiama Media Creation Tool, ed ha come scopo principale quello di creare la chiavetta o dvd di avvio o ripristino per Windows. Ma offre tra le opzioni, in evidenza, anche il download immediato di Windows 10. Basterà cliccare sull’opzione ‘Aggiorna il PC ora’, infatti, per avviare il download di Windows 10. Il sistema operativo archivia i file per l’aggiornamento in cartelle nascoste, visibili solo attivando l’apposita opzione da Esplora Risorse: $Windows.~BT e $Windows.~WS.

In tutti i computer l’operazione è stata semplice e non troppo lunga e il sistema operativo Windows 10 sembra funzionare perfettamente, senza dare problemi di compatibilità di driver o su applicazioni.

Loading...
Potrebbero interessarti

Solar Impulse 2, l’aereo a pannelli solari, arriva in Egitto

Solar Impulse 2, l’aereo a pannelli solari, arriva in Egitto. E’ entrato…

Pronti i chip ultraveloci per il 6G

I ricercatori delle università tecnologiche di Osaka e Nanyang hanno sviluppato un…