Woolpit scopriamo la leggenda dei bambini verdi
Woolpit-la-leggenda-dei-bambini-verdi

Woolpit si trova in Inghilterra è un antico villaggio che fa parte di Suffolk che si trova tra le città di Stownmarket e Bury St. Edmunds.

Il villaggio di Woolpit è teatro di un avvenimento molto particolare che ha dato vita ad una leggenda ancora oggi oggetto di studio: realtà o solo leggenda? La storia è ingarbugliata perché in realtà è un mix di eventi reali e racconti messi insieme tra loro.

La vicenda è legata al ritrovamento, secoli addietro, di due bambini che furono tirati fuori da un fossato creato appositamente, all’epoca, come trappola per i lupi, la particolarità dei bambini estratti dalle buche, era il loro vestiario veramente particolare per l’epoca e soprattutto il colore della pelle di un misto verde.

I bambini, un maschietto e una femminuccia, furono trasportati al villaggio ma inutile erano i tentativi di comunicare con loro, visto il linguaggio sconosciuto, furono affidati al proprietario di quelle terre, ma sembra proprio che i bambini non fossero d’accordo, tanto che non accettarono da mangiare.

L’unico cibo che “toccavano” erano i fagioli, che i paesani portavano a casa del proprietario terriero, proprio per far mangiare i due bambini, ma i due fecero molta fatica ad abituarsi a quello stile di vita e al loro cibo, tanto che uno dei due, il maschietto, morì pochi anni dopo.

La bambina invece crebbe sana e con il passare degli anni perse anche quello strano colorito verdastro, rivelò in età adulta poi, che lei e il fratello erano arrivati lì da San Martino una zona in cui non vi era luce del giorno ma eterno crepuscolo.

La bambina, ormai donna, raccontò che avevano vagato per alcune caverne senza ritrovare la strada di casa, fino alla vista di una delle buche dalle quali furono poi prelevati, la storia è sempre stata controversa perché ripetuta anche in altri Paesi.

Questo fa pensare si ad una leggenda, ma ad un fondo di verità che è stato tramandato nell’antichità tanto da essere passato addirittura di Paese in Paese, ma la spiegazione tecnica data all’accaduto era quella di due bambini di origine fiamminga, visto che l’immigrazione era florida nel dodicesimo secolo in Inghilterra, e da qui anche la lingua sconosciuta.

Il colore verdastro fu spiegato invece con una grave malattia che colpiva quelle regioni, carenze alimentari e un’anemia, in più il lungo periodo passato nel fossato prima di essere recuperati.

Leggenda o realtà.

Loading...
Potrebbero interessarti

Battistero di San Giovanni a Firenze lavorano i rocciatori

Il restauro del Battistero di San Giovanni, in quel di Firenze, sta…

Uomini e Donne Claudio Sona è tornato insieme a Mario?

Nelle ultime settimane abbiamo parlato molto di Claudio Sona e Mario Serpa:…