YouTube, il video più visto di sempre non è più quello di PSY

I record sono fatti per essere battuti, è risaputo, e questo ancora di più quando si tratta di piattaforme social. Dopotutto qual è lo scopo di pubblicare immagini e video se non quello di attirare il maggior numero di visualizzazioni e magari sognare in grande che il proprio video diventi il più visto o condiviso al mondo?

La supremazia di “Gangnam style” è terminata: da cinque anni il video di Psy risultava il più visto su YouTube, così popolare da aver “rotto” il conteggiatore del sito che era tarato al massimo a 2.147.483.647 visualizzazioni.

Il video di “Gangnam Style” è stato guardato 2.895.111.556 volte (più di due miliardi e 895 milioni di volte) ma ora ce n’è uno che è stato guardato più di 2 miliardi e 898 milioni di volte: è il video di “See You Again”, una canzone del rapper Wiz Khalifa e del cantante Charlie Puth che ha fatto parte della colonna sonora del film Fast & Furious 7, uscito nel 2015.

La canzone e il suo video sono un tributo all’attore Paul Walker, morto il 30 novembre 2013; il suo ultimo film è stato proprio Fast & Furious 7.

Una cifra toccata in poco più di due anni, che ha potuto godere del successo della saga cinematografica, dall’emozione legata alla vicenda e dalla natura accattivante della canzone stessa.

Attualmente “See You Again” è anche il pezzo che ha ricevuto più ascolti, in un solo giorno, nella piattaforma di musica in streaming Spotify.

See you again è quindi ora il video da battere, con il contatore che – alle 9.00 di mercoledì 12 luglio 2017 – segna 2.901.992.807visualizzazioni.

Al terzo posto della classifica troviamo Sorry di Justin Bieber, con 2 miliardi e 600 milioni, e dopo seguono Uptown Funk di Bruno Mars, a quota 2,5 miliardi e quindi Despacito di Luis Fonsi, che ha già raggiunto i 2,4 miliardi, nonostante tra i brani presenti sia anche il più recente.

Loading...
Potrebbero interessarti

Apple, addio video e foto nei concerti: arriva il blocco iPhone

Apple ha brevettato il sistema per bloccare gli iPhone e impedire la…

UE decide, roaming addio ma dal 2017

Il Parlamento UE dice basta al roaming e sancisce la fine dei…