Zuckerberg collegato via Facebook con la Stazione Spaziale
Zuckerberg collegato via Facebook con la Stazione Spaziale

Mark Zuckerberg collegato via Facebook con la Stazione Spaziale Orbitale.

Il guru di Facebook ha fatto una marea di domande agli astronauti.

Si è parlato di tantissime cose: degli esperimenti e dei test svolti a bordo, della durata delle missioni, dello stare insieme fra scienziati di nazionalità diverse, fino a parlare di amenità come il gelato e cose simili.

Hanno risposto gli astronauti Tim Kopra e Jeff Williams della Nasa, oltre a Tim Peake, dell’Agenzia Spaziale Europea, Esa.

Peccato che non c’era più la nostra Samantha Cristoforetti, detta Astrosamantha, ad allietare con la sua affabilità e la sua avvenenza il contatto Facebook con Zuckerberg.

Ma il collegamento è stato lo stesso molto interessante e vivace, molto colloquiale, nonostante fossero stati toccati anche temi scientificamente importanti.

Alla fine del contatto, durato una ventina di minuti, la domanda di prammatica sull’utilizzo dei social media, che non poteva mancare, non fosse altro che per fare pubblicità a Facebook.

E ovviamente la risposta è stata che utilizzare i social è “un bel modo per raggiungere gli amici e la famiglia, ed è altrettanto importante condividere con loro le foto che vengono scattate dalla stazione Orbitale”.

Insomma, un poco come qui da noi sulla Terra, con la differenza che lì stanno orbitando a migliaia di chilometri orari fuori dall’atmosfera terrestre e senza gravità. Il che non è poco.

Potrebbero interessarti

Marte, il Pianeta Rosso si avvicina alla Terra

Marte si avvicinerà molto alla Terra nelle prossime settimane, esattamente nel mese…

Nissan IDS Concept, Intelligent Driving a zero emissioni

La Casa giapponese con la Nissan IDS Concept ci porta nel futuro:…

La vita è solo una simulazione, le rivelazioni di Musk

Stiamo probabilmente vivendo in una simulazione continua, lo rivela il fantomatico Elon…

Un’uscita dai buchi neri c’è: Hawking sfida Einstein

Si sa che in ambito scientifico ben poche cose hanno una risposta…