1 luglio, tornano le teorie sulla morte della principessa Diana

Redazione

Il 1 luglio compleanno della principessa Diana, a 24 anni dalla sua morte, risveglia nuovamente le teorie sulla sua morte.

1 luglio tornano le teorie sulla morte della principessa Diana
foto@depositphotos.com

Sono in tanti a non credere alla storia ufficiale, così come non credono alla spiegazione dell’assassinio di John Kennedy ecc.

Lo stesso vale per la principessa Diana , che avrebbe festeggiato il suo 61esimo compleanno il 1° luglio se non fosse morta tragicamente 24 anni fa, come ricorda il Daily Star.

Nelle prime ore del 31 agosto 1997, la Principessa del Galles è morta per le ferite riportate in un incidente d’auto nel tunnel del Pont de l’Alma a Parigi, in Francia.

Anche il partner di Diana, Dodi Fayed, e l’autista, Henri Paul, sono stati entrambi dichiarati morti.

Questa è la storia ufficiale, ma dal primo momento sono cominciate a nascere una serie di teorie: Una di quelle più note è che i paparazzi avrebbero causato l’incidente.

Alcuni credono fermamente che i fotografi abbiano attivamente causato l’incidente perché sapevano che sarebbe stata una bella storia.

Una teoria specifica ritiene che la Mercedes di Diana sia stata inseguita e spinta appositamente.

Durante le indagini sull’incidente, i funzionari hanno scoperto che l’auto andava più veloce del solito, in gran parte per sfuggire ai paparazzi.

Una delle teorie del complotto più dibattute è che Diana fosse effettivamente incinta al momento dell’incidente.

In effetti, Mohamed al-Fayed, il padre di Dodi, crede davvero che questo sia il motivo dell’incidente perché l’idea che lei fosse incinta di lui era solo qualcosa che lo stato britannico non poteva accettare.

Ha detto che la famiglia reale “non poteva accettare che un musulmano egiziano potesse alla fine essere il patrigno del futuro re d’Inghilterra“.

Durante gli esami post mortem, nessun segno indicava che Diana fosse incinta, anche se molti sospettano che questo fosse oggetto di un insabbiamento.

Tra le altre teorie ci sono quelle legate a delle luci che sarebbero state avvistate nel tunnel e poi sparite, non è mai stata data alcuna spiegazione ufficiale per loro.

È stato riferito che c’erano luci lampeggianti mentre l’auto si dirigeva verso il tunnel.

Alla fine, secondo la storia ufficiale, questi lampi sono stati determinati come uno dei principali fattori che hanno causato l’incidente.

Next Post

Dormire con la tv accesa, attenzione agli enormi rischi

Uno studio recente ha affermato che l’abitudine di dormire davanti alla TV tutti i giorni, potrebbe contribuire ad aumentare il rischio di numerose malattie. I ricercatori della Northwestern University School of Medicine hanno studiato l’effetto della luce ambientale sulla salute e sulle abitudini del sonno di 552 persone di età […]
Dormire con la tv accesa attenzione agli enormi rischi