Addio a Carlo Giuffrè, indimenticabile protagonista del teatro e della tv

Redazione

Un altro pezzo della storia del teatro e della televisione italiana ci ha lasciato: a pochi giorni dal suo novantesimo compleanno, si è spento il celebre artista Carlo Giuffrè.
Volto popolarissimo della commedia nostrana e della tradizione del teatro Napoletano, Giuffrè era nato a Napoli il 3 dicembre 1928.

Giuffrè si è diplomato all’Accademia nazionale d’arte drammatica, iniziando poi a lavorare con il fratello Aldo in teatro nel 1947. Due anni dopo la coppia debuttò con Eduardo De Filippo.

E a teatro per anni è stato grande interprete del repertorio di De Filippo, dirigendo anche sue celebri commedie.

È stato anche uno dei volti più caratteristici dell’ultima fase dalla Commedia all’italiana, regalando al genere personaggi come il Vincenzo Maccaluso di La ragazza con la pistola (1968), il Silver Boy di Basta guardarla (1971), il marito cornuto di La signora è stata violentata! (1973) o l’amante di La signora gioca bene a scopa? (1974).

L’ultima sua esibizione risale a due anni fa, l’ultima di ben 110 interpretazioni.

Next Post

Peso, troppi chili o troppo pochi accorciano la vita

La virtù sta nel mezzo: un vecchio detto che è sempre veritiero, anche quando si tratta di peso corporeo e dei suoi eccessi, in positivo e in negativo. Se infatti essere normopeso è risaputo essere la condizione ideale per star bene ed evitare spiacevoli problemi e patologie, uno studio è […]