Aids, scoperta infezione durante la prima guerra mondiale

Redazione

La sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) è causata dall’infezione da virus dell’immunodeficienza umana (HIV) ed è stata ufficialmente designata come epidemia il 5 giugno 1981. La malattia ha colpito profondamente l’umanità, sia come malattia che come fonte di discriminazione ed educazione culturale.

Aids scoperta infezione durante la prima guerra mondiale
foto@Wikimedia

Il microbiologo canadese Jacques Pepin, in un nuovo libro, sembra tracciare l’inizio dell’epidemia di AIDS legata ad un soldato affamato della prima guerra mondiale che catturò e mangiò animali infetti, come riferito dal New York Post . 

Secondo il libro, intitolato ‘Origins of AIDS‘, il paziente zero era uno dei 1.600 soldati belgi e francesi che si sono recati in Camerun da Leopoldville nel Congo belga e sono rimasti feriti dopo aver ucciso uno scimpanzé infetto da qualcosa di simile al precursore dell’HIV – il virus che causa l’AIDS. 

Il libro corregge una versione precedente dell’origine dell’HIV, introdotta nella prima edizione del tomo pubblicato nel 2011.

L’AIDS è stato ufficialmente dichiarato un’epidemia nel 1981 quando un numero in rapida crescita di uomini gay negli Stati Uniti ha iniziato a morire dopo aver contratto insoliti gruppi di polmonite. Da allora, la malattia ha infettato circa 76 milioni di persone in tutto il mondo e ne ha uccise circa 33 milioni.

La malattia è causata dall’HIV, un virus che è passato dai primati all’uomo all’inizio del XX secolo in Africa. Si trasmette per contatto sessuale, trasfusioni di sangue, aghi condivisi e nell’utero da madre a figlio. 

Anche se non esiste ancora una cura o un vaccino efficace contro la malattia, la terapia antiretrovirale, se somministrata regolarmente, può aiutare a rallentare il decorso della malattia e ridurre il rischio di morte.

Next Post

WhatsApp, virus che si trasmette tramite lista dei contatti

Lucas Stefanko, ricercatore per la sicurezza di ESET, ha parlato del rilevamento di un virus pericoloso nella app di messaggistisca WhatsApp. Ha notato che il malware si diffonde automaticamente attraverso i messaggi, come riporta il portale WeLiveSecurity. Il virus entra nello smartphone dopo che l’utente riceve un collegamento all’applicazione Huawei Mobile, […]
WhatsApp virus che si trasmette tramite mailing list