Covid-19: La perdita dell’olfatto è a lungo termine

Redazione

Il Covid-19 non è l’unico virus che influisce sulla nostra capacità di sentire gli odori, ma è unico nel modo in cui lo fa. Ad esempio, il comune raffreddore provoca una risposta infiammatoria nel naso e questo accumula muco che riduce la capacità di annusare, rendendolo un senso smorzato.

Covid-19 La perdita olfatto a lungo termine

La particolarità del COVID-19 è che in realtà non è la congestione nasale o quella risposta infiammatoria nasale a causare la perdita dell’odore. Il virus attraversa effettivamente la barriera emato-encefalica e penetra nel sistema nervoso. Colpisce il sistema nervoso e le connessioni neurali necessarie per rilevare l’odore e interpretarlo.

Dunque il COVID-19 colpisce il sistema nervoso e talvolta provoca una perdita profonda o una completa incapacità di annusare. Alcune persone recuperano la loro capacità di sentire gli odori entro pochi giorni o settimane, ma per alcune persone dura da molto più tempo. Gli scienziati non sono ancora sicuri di quante persone perdano la capacità di annusare completamente, una condizione nota come anosmia.

Questo sta davvero mettendo a dura prova le persone che non hanno avuto il loro olfatto, a volte per mesi, o anche più di. 

Il nostro senso dell’olfatto è davvero importante per le funzioni quotidiane. Ci sono ricerche che suggeriscono che il nostro senso dell’olfatto può influenzare inconsciamente la nostra attrazione per certe persone. È uno dei modi in cui selezioniamo i compagni che sono geneticamente meno simili a noi, il che può essere un vantaggio per la riproduzione. Può anche aiutarci a rilevare la paura negli altri, che è importante per la sopravvivenza.

È un senso che guida sottilmente molte delle decisioni che prendiamo quotidianamente ma di cui non siamo consapevoli.

Ci sono risorse disponibili per le persone che hanno perdita dell’olfatto e del gusto, anche se alcune di queste non sono solo correlate al Covid-19. Il Global Consortium for Chemosensory Research è un gruppo di scienziati che si sono riuniti rapidamente nella primavera del 2020 per studiare gli effetti della perdita di odore e gusto. 

Ci sono anche persone e organizzazioni che fanno formazione sull’odore. L’allenamento dell’olfatto consiste essenzialmente nell’annusare gli stessi odori più e più volte in modo da poter riqualificare la capacità del tuo corpo di rilevare e identificare quell’odore. Siamo ottimisti sul fatto che l’olfatto tornerà per alcune delle persone che perdono l’olfatto per diversi mesi. Uno dei gruppi coinvolti nell’addestramento all’olfatto è l’organizzazione no profit Abscent . Non è stato creato specificamente per i pazienti COVID-19, ma sono stati pionieri nell’addestramento dell’olfatto.

Next Post

Aids, scoperta infezione durante la prima guerra mondiale

La sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) è causata dall’infezione da virus dell’immunodeficienza umana (HIV) ed è stata ufficialmente designata come epidemia il 5 giugno 1981. La malattia ha colpito profondamente l’umanità, sia come malattia che come fonte di discriminazione ed educazione culturale. Il microbiologo canadese Jacques Pepin, in un nuovo […]
Aids scoperta infezione durante la prima guerra mondiale