Al Bano: la mia vita professionale fatta di successi

Dopo la grande delusione per l’eliminazione all’ultimo Festival di Sanremo, a cui ha partecipato nonostante avesse subito un doppio infarto solo poche settimane prima, Al Bano non si è certo curato nell’amarezza e ha continuato a girare la penisola per il firma copie del suo ultimo album.

Il cantante pugliese ha trovato il tempo anche di raccontarsi a Verissimo, e con la padrona di casa, Silvia Toffanin, ha ripercorso le tappe salienti della sua vita privata e professionale.

Il cantante di Cellino San Marco ha raccontato persino il suo periodo più buio, dalla scomparsa della figlia Ylenia fino al divorzio da Romina.

E’ stato proprio quel tragico evento ad allontanare la coppia d’oro della musica italiana: “Sono ferite che non si possono curare, sono sempre pronte a sanguinare – ha spiegato Al Bano – Le mie lacrime hanno un percorso inverso, scorrono tutte all’interno”.

Al Bano sulla separazione ha invece confidato: “Quando è finito tutto, mi sembrava di camminare in un cimitero e non in casa mia. Ho dovuto ricominciare da capo e ho incontrato Loredana. E’ stata una boccata d’ossigeno. Ho messo al mondo due figli che sono stati due supporti importanti. Poi Loredana mi ha spiazzato con la sua decisione di voler fare tv. Io non condividevo ma ognuno è libero di fare le proprie scelte”.

Il cantante infine ha parlato della sua ritrovata intesa con l’ex moglie Romina, l’artista ha svelato che è meglio sotterrare l’ascia di guerra che averla tra le mani. Poi, Al Bano ha affermato che cantare nuovamente sul palco con la Power è un divertimento e una gioia e in tutta questa situazione la Lecciso si è comportata correttamente.

Non poteva mancare il riferimento alla recente esperienza sanremese:  “Sono stato il primo tra gli esclusi. In tanti anni di Sanremo non mi era mai successo, ma è bene provare tutte le dimensioni della vita”. “Per me – ha confidato – Sanremo è sinonimo di emozione. L’adrenalina che becco lì non la prendo da nessuna parte, indipendentemente dal risultato. In tutte le gare puoi arrivare primo o ultimo. Avrei certo preferito vincere, ma ha fatto più effetto essere escluso piuttosto che arrivare terzo”.

Next Post

Ermal Meta, dopo Sanremo il suo album è il più venduto

Negli anni passati si era addirittura creato un “mito” attorno ai partecipanti al Festival di Sanremo: solitamente chi trionfava alla kermesse canora, era poi destinato a soccombere nel confronto diretto col pubblico, quando si trattava di vendere singoli ed album. Ed invece, in questa ultima edizione da poco conclusasi, sembra […]