Anna Magnani, New York ne celebra il mito
Anna Magnani New York ne celebra il mito

Anna Magnani è certamente una delle attrici più rappresentative del cinema classico italiano, quello del dopoguerra, quello la cui grandezza e profonda adesione al reale difficilmente si riuscirà ad eguagliare.

E New York, città con cui l’attrice ha sempre intessuto un rapporto lungo ma complicato durato una vita intera, ha deciso di rendergli omaggio, e ricordarla con una retrospettiva che certamente piacerà ai suoi tanti estimatori americani.

La Magnani, attraverso le indimenticabili pellicole cui è stata protagonista, partirà da New York, per poi spostarsi, dal 1° giugno, in altre città statunitensi e canadesi (Chicago, Detroit, Berkeley, Los Angeles, San Francisco,  Houston, Columbus, Toronto, Cambridge): la retrospettiva prevede la proiezione di oltre una ventina di pellicole.

Nello specifico, il cartellone della rassegna comprende 24 film, per lo più dell’Archivio Internazionale di Luce Cinecittà, che verranno proiettati come detto per prima a New York (in pellicola formato 35 e 16 millimetri), dal 18 maggio al 1 giugno prossimi presso il Walter Reade Theater del Lincoln Center.

“Se si può dire che New York è una città per Anna Magnani?” disse ironica la Magnani rispondendo ad un’intervista radiofonica della Rai nel 1953, in occasione della prima newyorchese del film Bellissima, “Oddio, ad unire due cose così violente insieme non so cosa succederebbe!”.

L’unione, dopo tutti questi anni, è stata però realizzata dall’Istituto Luce-Cinecittà e The Film Society of Lincoln Center che le dedicano la grande retrospettiva, chiamata semplicemente “La Magnani”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Daria Bignardi vuole epurare RaiTre ma il Codacons controlla lo stipendio

È talmente occupata a far quadrare i conti della terza rete Rai…

Bebe Vio, vivere anche il dramma con un sorriso

Atleta di straordinaria bravura, ragazza simpatica e sempre affabile, da poco anche…