Annabelle il vero mistero della bambola di Satana
Annabelle il vero mistero della bambola di Satana

Un mistero inquietante trasportato anche al cinema e successivamente riveduto anche in una pellicola dedicata proprio ad una bambola misteriosa: Annabelle.

Ma la storia, anche se si vuole pensare il contrario e anche se si è scettici, è realmente accaduta ed è attribuita al modello di bambola Raggedy Ann, acquistata da una signora nel lontano 1970, per la figlia Donna.

La madre non avrebbe mai immaginato che quella bambola poteva essere in realtà l’incarnazione di Satana, la figlia Donna decise di posizionare la bambola sul letto, già nella prima settimana però, cominciarono a verificarsi strani eventi.

La bambola infatti sembrava spostarsi da un angolo all’altro della casa, veniva lasciata magari stesa sul letto e ritrovata poi successivamente seduta, fin quando però la stessa Donna scoprì alcuni foglietti di carta con sopra dei messaggi strani.

I messaggi erano delle richieste di aiuto, ecco perché Donna insieme ad Angie, l’altra ragazza con la quale condivideva l’appartamento, decisero di rivolgersi ad una sensitiva, la quale raccontò loro un episodio legato alla bambina Annabelle, morta giovanissima proprio nella zona in cui era costruita la struttura dell’appartamento delle ragazze.

Nonostante i racconti e gli episodi, che successivamente furono segnalati dalle stesse ragazze, Donna era intenzionata a tenere con se la bambola in casa, ma dopo l’episodio accaduto ad un loro amico Lou, che avvertì una presenza nella stanza di Annabelle, che lo graffiò, la stessa Donna dovette arrendersi, arrivando alla conclusione che la bambola era posseduta da uno spirito e che questo spirito era cattivo.

Furono così chiamati i coniugi Warren, famosi per il loro lavoro di investigatori del paranormale e dell’occulto, i quali si rivolsero a padre Cooke per un esorcismo, ma fu tutto inutile, per soffocare il male della bambola, i Warren chiusero la bambola in una teca.

Grazie a quella teca, la bambola non colpì più nessuna persona, anche se si racconta che nel museo istituto dai Warren, dove è mostrata anche la teca con la bambola, una persona cercò di aprire la teca per toccare con mano la Raggedy Ann, morì poche ore dopo in un incidente d’auto.

 

Loading...
Potrebbero interessarti

Gigi Hadid: di Zayn amo il cervello

Sono entrambi giovani, famosi, ricchi e bellissimi: non gli mancano certo i…

Il Segreto, anticipazioni giovedì 24 marzo

Nonostante l’appuntamento serale di domenica sera, che in molti credevano programmato per…