Annalisa Minetti, non sono una falsa cieca ma porto speranza

Annalisa Minetti negli ultimi mesi è apparsa diverse volte in televisione, raccontando la sua paura e il suo dramma, col rischio di diventare completamente cieca da un momento all’altro, a causa di una malattia degenerativa che affligge anche sua sorella.

La Minetti però, invece di essere apprezzata per il coraggio dimostrato, è stat, soprattutto negli ultimi giorni, di essere una “falsa invalida”, una donna bieca in cerca dei riflettori, arrivando a strumentalizzare la sua malattia.

La cantante ha così deciso di tornare negli studi di Domenica Live, dove si era confessata qualche settimana fa, e a Barbara D’Urso ha chiarito la sua posizione.

“Sulla base di cosa mi dicono falsa cieca? – dice la Minetti -Perché mi trucco, perché vivo da sola, perché sono bella e normalmente i non vedenti vengono visti come persone brutte? Voglio essere me stessa. Voglio sentirmi bella. L’intelligenza mi ha portato a capire che posso vivere. Chi vi ha insegnato la vita? Quando c’è un problema, c’è una soluzione”.

Accuse verso di lei sono arrivate persino da alcuni medici, secondo i quali le parole della Minetti su possibile cure, rischierebbero di dare false speranze a molti, facendoli poi cadere in depressione. “Vedete il problema? – replica – Io non ho parlato di una speranza futura che non si quando e se potrà avverarsi. Io ho portato una persona conosciuta in tutto il mondo, il professor Cusumano, che scrive su riviste indicizzate. Io non deprimo i malati, io do loro speranze. La vita è un dono, va vissuta con consapevolezza. Io studio per capire quante possibilità ci sono per migliorare la mia vita. Io voglio conoscere, perché se so, vedrò”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Lamar e Swift i favoriti per i Grammy Awards 2016

I Grammy Awards 2016 saranno assegnati il 15 febbraio ma come di…

Versa del ketchup sui capelli della figlia, poi spiega il motivo

Perché una mamma versa la salsa di pomodoro sui capelli della figlia…