Antica città ritrovata verso le coste del Mar Nero

Redazione

Da scritti antichi ci sono molte informazioni su città della costa del Mar Nero, e alcune di queste sono descritte con coordinate molto precise.

Per molto tempo, i ricercatori hanno creduto che queste fossero solo fiabe e inesattezze, prima degli antichi greci e poi dei romani.

Tuttavia, ogni anno pescavano sempre più resti di antiche anfore dal mare, e in seguito iniziarono a notare molte rovine di antiche città sul fondo del mare. Così gli scienziati sono giunti alla conclusione che tutte queste città per qualche motivo sono state allagate.

Si sa perchè nella parte occidentale del Mar Nero, una parte decente delle città è stata costruita sul sito di più antichi insediamenti dei tempi dell’antichità? Questo è abbastanza logico, perché le persone sono abituate a scegliere luoghi geograficamente vantaggiosi per i loro insediamenti.

Ad esempio, la città bulgara di Varna si trova sul sito dell’antica città di Odessa, Sozopol – sul sito di Apollonia, Nessebar – sul sito di Mesimvria.

Ci sono molti esempi di questo tipo. Ma anche le città più antiche del nostro tempo sono sul fondo del mare. Qui, a una profondità fino a dieci metri o più, si possono trovare molte di queste rovine: i resti di un antico porto e fortezze.

È noto che l’antica Olbia è stata una città sviluppata per mille anni, fino al momento in cui le tribù degli Unni la attaccarono.

Antica citta ritrovata verso le coste del Mar Nero

Per questo motivo, qui non sono stati trovati quasi manufatti antichi: della città è rimasto poco. A metà del XIX secolo, uno degli archeologi russi (il conte AS Uvarov) annunciò che questa città doveva essere cercata in fondo all’estuario del Bug, in fondo al quale (con il bel tempo) si possono vedere molte lastre di pietre.

Negli anni ’30, fecero proprio questo: iniziarono a esplorare quel luogo. Gli scavi furono interrotti dalla Grande Guerra Patriottica, ma continuarono dopo di essa. Fu solo negli anni ’60 del secolo scorso che furono scoperti i resti di molti edifici antichi in quella zona.

Anche negli scritti antichi ci sono informazioni su un’altra città: Odessa. Si trovava alla foce del fiume Tiligula. Si parla anche dell’antica città del Kreminski, situata alla foce del Dniester.

Gli scienziati hanno iniziato gli studi subacquei di questi territori e sono giunti alla conclusione che anche 2 mila anni fa non c’era acqua – c’erano normali foci di fiumi su cui sorgevano questi insediamenti. I ricercatori continuano il loro lavoro, sperando di trovare in questo territorio i resti di un’altra antica città: Tyra.

Ci sono stati anche ritrovamenti inaspettati. Nel 1953, uno del personale del sanatorio di Sukhumi stava nuotando nel mare e vide una grande lastra di pietra sul fondo, che in seguito riferì agli archeologi.

Dopo aver chiamato i sommozzatori, che sono riusciti a trascinarla sulla costa. Si è scoperto che non era una semplice lastra: era un’antica lapide greca. Gli scienziati non riescono ancora a capire come sia arrivata lì.

È possibile che una delle antiche navi che trasportavano tali piastre sia potuta affondare qui.

A quel tempo, la sua storia era considerata una favola. Tuttavia, nel XX secolo, dopo il ritrovamento della lapide su questo territorio, sono iniziati i lavori archeologici, a seguito dei quali è stato possibile stabilire che qui prima si trovava l’antica città greca di Dioscuria, che poi divenne parte dell’impero romano e ha cambiato il suo nome in Sevastopolis.

Alcune di queste città sono state trovate a decine di metri sott’acqua. I ricercatori non sono stati in grado di capire cosa sia avvenuta la catastrofe qui e perché tutte queste città siano andate sott’acqua in così poco tempo.

Next Post

Misterioso satellite alieno Black Night avvistato sulle Filippine

Il misterioso satellite Black Knight è stato presumibilmente avvistato nei cieli delle Filippine, portando ad affermazioni che si tratterebbe così de “la prova al 100%” che extraterrestri stanno monitorando la Terra. Il Black Knight Satellite è il nome dato a un oggetto catturato dalla telecamera dagli astronauti della NASA durante […]
Misterioso satellite alieno Black Night avvistato sulle Filippine