Pensionato passa il confine con 90mila euro nelle mutande

Redazione

Aveva pensato bene di passare il confine con oltre 90mila euro nascosti in un posto molto particolare.

Qualche giorno fa, un italiano in pensione ha avuto la malaugurata idea di portare più di 90.000 euro nascosti nelle mutande.

Il 74enne è stato arrestato da agenti della Guardia di Finanza italiani su un treno da Ginevra diretto a Venezia

Un pensionato italiano ha cercato di trasportare decine di migliaia di euro in contanti tra la Svizzera e l’Italia.

Atto formalmente vietato dalla legge che prevede l’obbligo di dichiarare trasferimenti di denaro contante per importi pari o superiori a 10.000 euro. Il refrattario aveva escogitato uno stratagemma originale per nascondere i biglietti.

Aveva cucito una tasca sopra le mutandine. Ma durante un controllo nella stazione di Domodossola, vicino al confine franco-svizzero, la polizia ha notato “un leggero gonfiore in una tasca dei pantaloni indossati dal pensionato”.

Gli agenti della Guardia di Finanza italiana hanno poi trovato 91.000 euro in tagli da 100 e 2.950 franchi svizzeri in contanti.

fonte@Sportello dei diritti

Next Post

Antica città ritrovata verso le coste del Mar Nero

Da scritti antichi ci sono molte informazioni su città della costa del Mar Nero, e alcune di queste sono descritte con coordinate molto precise. Per molto tempo, i ricercatori hanno creduto che queste fossero solo fiabe e inesattezze, prima degli antichi greci e poi dei romani. Tuttavia, ogni anno pescavano […]
Antica citta ritrovata verso le coste del Mar Nero