Apple a Napoli, boom di candidature

Redazione

Giovedì sera si è aperta la procedura per inviare online la domanda di partecipazione alla iOS Developer Academy istitutita da Apple dall’Università Federico II di Napoli con il contratto di Cooperazione scientifica e tecnologica stipulato qualche giorno fa tra il rettore Gaetano Manfredi ed i vertici del colosso di Cupertino. In meno di 24 ore sono già centinaia le domande arrivate nel sito di registrazione dell’Academy.

Nelle scorse ore è stato pubblicato il bando per la selezione che deciderà quali saranno i 200 studenti ammessi ai corsi sin dal prossimo anno accademico che si terranno nel nuovo polo universitario di San Giovanni a Teduccio. Si può fare richiesta entro le ore 12.00 del 1 agosto ed è sufficiente aver conseguito il diploma di scuola superiore, possedere competenze digitali e di programmazione, avere meno di 30 anni e la conoscenza fluente dell’inglese.

Gli studenti saranno divisi in due gruppi: i primi 100 seguiranno i 9 mesi di corso da ottobre a giugno, mentre i secondi 100 da gennaio a settembre. Alcuni seguiranno le attività in italiano e inglese, altri esclusivamente in inglese. I test di accesso, il cui calendario sarà pubblicato entro il 10 agosto, si terranno a Scienze Biotecnologiche in via De Amicis ed i candidati dovranno confrontarsi su un test che ne valuterà le competenze digitali e di programmazione: 30 domande che riguarderanno Logica, Algebra, Informatica e Linguaggi di programmazione. Superato il test, bisognerà affrontare il colloquio motivazionale che si svolgerà in inglese.

“Procediamo confrontandoci passo dopo passo con la multinazionale americana. È tutto concordato con l’azienda di Cupertino. Se tutto questo mi inorgoglisce? Altro che! Ne sono più che orgoglioso. E ne è orgogliosa l’università. Ma mi spingo oltre: questa operazione deve inorgoglire la città, tutta la città, perché dimostra di saper fare le cose per bene. Ci sono molte aspettative, come dimostra la grande partecipazione che vediamo già in queste prime ore di pubblicazione del bando. Il progetto ha sollecitato l’interesse di tanti giovani. Certo, gestire una selezione con un gran numero di persone non sarà facile. Ma vedrete, sarà una selezione trasparente”, afferma il rettore Gaetano Manfredi.

Next Post

Shannen Doherty e la sua lotta contro il cancro

Shannen Doherty inizia la sua lotta contro il cancro rasandosi a zero i capelli. Shannen Doherty. Viso giovanile, occhi orientali, labbra piccole, naso piccolo, zigomi pronunciati. E soprattutto tanti capelli neri. Ma questa splendida chioma dovrà purtroppo essere rasata a zero. Ciò ovviamente per anticipare gli effetti della chemioterapia e […]
Shannen Doherty e la sua lotta contro il cancro