Apple potrebbe sviluppare una console game?

Redazione

Secondo Jez Corden, giornalista di Windows Central, Apple ha recentemente contattato diversi ingegneri Xbox e potrebbe prendere in considerazione la progettazione di una propria console.

Dopo la folle acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft, ora potrebbe toccare alla Apple fare una mossa che spiazzi tutti.

Microsoft non nasconde che i suoi nuovi concorrenti non sono più Nintendo o Sony, ma Facebook, Amazon, Google… e forse anche Apple.

Quest’ultima ha recentemente tentato un’incursione nel mondo dei videogiochi con Apple Arcade, che continua il suo interessante percorso lontano dai riflettori. Ma l’azienda di Cupertino non sta muovendo i primi passi nel settore e ha da tempo un progetto ambizioso.

Nel suo podcast , Jez Corden, giornalista di Windows Central, ha spiegato di aver sentito che Apple si era rivolta agli ingegneri Xbox “per realizzare la propria console“.

Apple potrebbe sviluppare una console game
foto@Wikimedia

“Non so se si tratti di realtà virtuale, metaverse o qualcosa del genere” aggiungendo che non ha nemmeno una fonte o un documento forte o una foto di supporto. “È solo una cosa che ho sentito, non so se accadrà o anche se l’hanno già cancellata“.

Di per sé, questa non è una nuova idea per Apple. Bisogna risalire al 1996 per trovare tracce di un primo tentativo di colpire una mela nei videogiochi.

La Pippin è una console progettata da Apple e Bandai per competere con Sega Saturn, Nintendo 64 e persino l’ultima che sta scuotendo il mercato, la PlayStation.

L’idea però non era male: una console multimediale con processore Macintosh, ingressi e uscite audio, in grado di offrire videogiochi, ma anche navigazione in Internet o la possibilità di programmare giochi java.

Il risultato però era troppo leggero per una console (pochi giochi) e non abbastanza potente per un computer, il tutto per più di 620 dollari (circa 550 euro), una fortuna per l’epoca. Bandai interromperà persino la commercializzazione dalla metà del 1997.

Anche il nuovo media box di Apple TV rilanciato nel 2015, con più spazio di archiviazione, un processore più veloce e un App Store dedicato, è stato introdotto per raddoppiare come potenziale console di gioco.

Ma l’aspetto dei videogiochi non è mai stato davvero spinto. Il telecomando che doveva trasformarsi in un controller in stile Wii non si rivelerà mai ergonomico o di facile comprensione per molti giochi, con un catalogo che in quel momento era ridotto al lumicino.

Next Post

Offerte San Valentino: ecco cosa propone l'azienda Huawei

La festa degli innamorati, conosciuta come San Valentino, si avvicina sempre di più. In questa festività, ogni coppia approfitta per regalare un pensierino alla propria metà. Solitamente, si regalano piccoli pensieri come cioccolatini o rose. Se sei stanco di regalare le solite cose al tuo partner, sei capitato nel posto […]
Offerte San Valentino ecco cosa propone azienda Huawei