Apple rinuncia all’auto senza guidatore?

Eleonora Gitto

Apple davvero vuole rinunciare al progetto “Titan“, alla sua auto senza guidatore?

Pare che a Cupertino vogliano rinunciare al progetto “Titan”, l’auto automatica.

Alla Apple continueranno a sviluppare software per la guida senza pilota in attesa di una collaborazione con produttori automobilistici esterni interessati.

In pratica la mela morsicata vuole concentrarsi sullo sviluppo della tecnologia della guida automatica, ma non vuole più pensare alla costruzione di auto proprie.

Apple non ha né smentito, né confermato le affermazioni del New York Times.

Perché questa inversione di marcia? Perché ci sono stati una serie di sostituzioni nel management molti ritardi tecnici.

Intanto Elon Musk, fondatore della Tesla, ha rivelato che la società di Cupertino ha assunto centinaia di ingegneri, alcuni prelevati anche dalla sua azienda, per lavorare a un prototipo di auto senza pilota.

Che cosa non ha funzionato? E perché tirarsi indietro proprio quando tutte le aziende tecnologiche stanno puntano sulle auto automatiche perché vogliono che i consumatori continuino a usare i loro prodotti e servizi anche mentre viaggiano.

Anche Google e Uber lavorando a progetti per auto senza guidatore.

Uber ha persino stipulato un accordo da 300 milioni di dollari con la Volvo, società con base in Svezia di proprietà cinese.

E, in più, sono sempre di più le grandi case automobilistiche che hanno aperto centri di ricerca nella Silicon Valley per lavorare ai sensori e componenti necessari alla guida automatica.

Che Apple abbia un altro asso nella manica? La cosa non ci meraviglierebbe.

Next Post

iPhone 7 arriva senza jack per le cuffie

Apple ha eliminato dai nuovi iPhone 7 il connettore jack per le cuffie. La scelta, abbastanza coraggiosa a dire il vero, è nata dall’idea di futuro senza fili. Almeno questo è quanto ha spiegato Phil Schiller a San Francisco in occasione del lancio del nuovo device. E se molti utenti […]
iPhone 7 arriva senza jack per le cuffie