Apple, svelato il primo studio sull’Intelligenza Artificiale
Apple, svelato il primo studio sull’Intelligenza Artificiale

Apple, sorprendendo tutti, il 22 dicembre ha pubblicato il suo primo studio sull’Intelligenza Artificiale.

Lo studio della Mela, che titola “Learning from Simulated and Unsupervised Images through Adversial Training”, è basato essenzialmente sulle tecniche di riconoscimento delle immagini da applicare al campo della realtà artificiale.

Che il colosso di Cupertino avesse intenzione di aprirsi alla realtà artificiale, non è un mistero per nessuno.

Perciò non sorprende la pubblicazione di questo che, di fatto, conferma la volontà di Apple di partecipare attivamente allo sviluppo scientifico.

E poi a Cupertino non potevano rimanere a guardare mentre i loro agguerriti competitors, tra cui Microsoft e Google, stanno cavalcando già da tempo l’onda dell’Intelligenza Artificiale.

Ricordiamo, a tale proposito, che proprio Google nel mese di settembre 2016 è stata tra le promotrici della Partnership on Artificial Intelligence, una specie di “alleanza” strategica sullo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale che conta su partner di eccezione come, tra gli altri, IBM, Microsoft, Facebook e Amazon.

Apple non può essere tagliata fuori da questa evoluzione, e per rimarcare la sua presenza anche in questo campo, ha deciso di pubblicare il primo rapporto sull’Intelligenza Artificiale.

Nel documento sullo studio dell’Intelligenza Artificiale di Apple si parla delle tecniche, sviluppate da un team di ricercatori Apple capitanati da Ashish Shrivastava, per il riconoscimento delle immagini attraverso l’utilizzo di immagini generate da computer e non provenienti dal mondo reale.

Queste tecniche sono applicabili in diversi campi come la visione artificiale, il riconoscimento facciale, la realtà aumentata. Secondo gli studi Apple

Il riconoscimento e l’apprendimento “automatico” (Machine Learning) si ottengono più agevolmente quando si fa riferimento a immagini di sintesi, ovvero generate da computer sintetizzando elementi che le compongono.

Lo studio di Apple, ovviamente, sviluppa anche i pro e contro che riguardano l’utilizzo di immagini reali e/o sintetiche per la realtà artificiale.

Loading...
Potrebbero interessarti

Quanto si gioca nei nuovi casino in Italia online

Che il gioco online sia in crescita, è un fatto assodato, a…

Nuovi iPad Apple: la potenza e il risparmio sono assicurati

Nuovi iPad Apple: la potenza e il risparmio sono assicurati. Col processore…