Armageddon, esperto spiega cosa accadrà tra il bene e il male

Redazione

Un esperto di scritture ha ora spiegato ciò che la Bibbia dice che accadrà a Satana, dopo la guerra finale tra il bene e il male, ovvero il cosiddetto Armageddon.

La Seconda Venuta fu promessa da Cristo stesso quando disse ai suoi discepoli sul Monte degli Ulivi di tutti i segni che precederanno il Suo arrivo.

Armageddon esperto spiega cosa accadra tra il bene e il male

Con loro Gesù ha parlato di guerre, cataclismi naturali, disordini e persecuzione dei cristiani. L’unica cosa che non avrebbe divulgato è quando questi eventi si sarebbero verificati dicendo: “circa quel giorno o quell’ora nessuno lo sa, nemmeno gli angeli in cielo, né il Figlio, ma solo il Padre“.

La Bibbia rivela molti dettagli sugli ultimi giorni e su ciò che i cristiani credono accadrà dopo il trionfante ritorno di Cristo.

Ma ci sono ancora molte idee sbagliate su questi eventi, secondo Tom Meyer, esperto di scritture e professore di studi biblici allo Shasta Bible College e alla Graduate School in California, negli Stati Uniti.

Il professor Meyer ha memorizzato più di 20 libri della Bibbia ed è noto ad alcuni come il Bible Memory Man.

Intervistato dal noto portale Express.co.uk ha svelato cosa accadrà al Diavolo alla Seconda Venuta di Cristo.

Il professor Meyer spiegato: “Contrariamente alla credenza popolare, Satana non viene distrutto alla seconda venuta di Cristo e nella battaglia di Armageddon“.

Satana, come l’Anticristo e il Falso Profeta (i suoi due partner in una trinità satanica), viene preso come prigioniero all’indomani dell’Armageddon“.

A differenza dell’Anticristo e del Falso Profeta, che sono gettati nel Lago di Fuoco, Satana è legato e gettato nell’abisso o pozzo senza fondo, il cui ingresso è sigillato con il sigillo di Dio“.

Il sigillo indica se ci sono state intrusioni o tentativi segreti da parte dei suoi simpatizzanti di liberarlo mentre è riservato al giudizio (Apocalisse 20: 1)“.

Sebbene la sua paternità sia un argomento molto dibattuto, molti studiosi biblici attribuiscono il libro biblico a Giovanni di Patmos o Giovanni Apostolo.

Qualunque sia il caso, il professor Meyer crede che il versetto Apocalisse 20 sia molto specifico sul fatto che il Diavolo sia fisicamente legato dopo la battaglia dell’Armageddon.

Ha detto: “Ogni singolo uso della parola greca per legare (δέω) nella letteratura extra-biblica e biblica si riferisce a un legame letterale, non metaforico“.

Secondo l’esperto, questa prigionia durerà 1.000 anni o l’intera durata del Regno profetizzato di Cristo sulla Terra.

Il Libro dell’Apocalisse, che contiene gli ultimi capitoli profetici della Bibbia, parla di questa prigionia sette volte nel capitolo 20.

Il professor Meyer ha detto: “Mentre Gesù Cristo governa fisicamente da Gerusalemme, a Satana sarà impedito ogni ulteriore tentativo di rovinare lo scopo di Dio sulla terra“.

Alla fine di questa prigione di 1.000 anni, Dio rilascerà Satana e gli permetterà di fare un ultimo tentativo di conquistare il mondo“.

La prima ribellione di Satana è registrata all’inizio della Bibbia nel Giardino dell’Eden; la sua seconda e ultima ribellione è predetta nel libro dell’Apocalisse dopo il regno di 1000 anni di Cristo (Apocalisse 20: 7)“.

Le nazioni ingannate da Satana al momento della sua liberazione sono designate in Apocalisse come ‘Gog e Magog’, che in questo contesto è probabilmente un termine inclusivo che denota le nazioni nel loro insieme“.

La Bibbia quindi afferma che il Diavolo tenterà di persuadere i re della Terra i loro ostelli a rovesciare il Regno di Cristo.

Tuttavia, il professor Meyer ha aggiunto: “Come per l’Armageddon, questo secondo tentativo dei re della Terra di riunirsi in consiglio contro il Signore e il Suo Messia ha luogo a Gerusalemme, dove Cristo è fisicamente intronizzato come Re“.

Dopo la battaglia decisiva alla fine dei 1.000 anni, Satana non è più legato come prigioniero di guerra nell’abisso, ma riceve il suo destino finale: l’eterno tormento nel Lago di Fuoco con gli altri membri della Trinità Satanica” conclude il professore.

Next Post

Esperti rivelano: Ci sarà un nuovo oceano sulla Terra

Gli scienziati hanno concluso che l’Africa cambierà in modo significativo in pochi milioni di anni. Si dividerà in due, formando un nuovo oceano. C’è un punto “caldo” sul nostro pianeta in cui un intero continente si sta lentamente disgregando. Così, l’Afar delle placche tettoniche nubiane, somale e arabe diverge. Nel […]
Esperti rivelano un nuovo oceano sulla Terra