Arredo bagno: quali materiali scegliere?

Redazione

La stanza da bagno è probabilmente una delle più importanti di tutta la casa, perché rappresenta il luogo in cui ci si prende cura di sé e si spendono momenti di relax. È fondamentale, dunque, che sia confortevole e armoniosa per garantirsi un ristoro degno di questa funzione.

Scegliere lo stile più adeguato, tenendo conto anche dell’arredo di tutta la casa, e posizionare i mobili nel modo giusto, restituisce senza dubbio un ambiente più confortevole e ordinato.

Arredo bagno quali materiali scegliere

In questo senso, la scelta dei materiali rappresenta senza dubbio un fattore determinante nell’arredo della stanza, perché a seconda di quelli scelti si può ottenere un ambiente caldo e accogliente o uno più freddo e minimal.

L’offerta è molto vasta, soprattutto se ci si affaccia al mercato online, l’ultima tendenza d’acquisto dell’arredobagno.

Sono sempre di più le aziende che si rivolgono direttamente ai consumatori finali, attraverso i loro siti internet su cui effettuare direttamente gli ordini, come paramashop.it. In questo caso è molto più semplice attingere a una scelta più vasta e completa.

Quali materiali scegliere per i sanitari?

Le più recenti tecnologie di produzione hanno reso disponibili sul mercato diversi materiali utilizzabili per i mobili da bagno e i sanitari.

Legno e acciaio sono quelli che vanno per la maggiore, per ciò che concerne l’arredo, come mobili per lavabo, specchiere, scaffali e armadi.

Preferire uno piuttosto che l’altro dipende tutto dallo stile che si vuole adottare. Il legno, senza dubbio è un materiale più caldo, che conferisce alla stanza un senso di accoglienza maggiore rispetto all’acciaio, che invece resta più freddo e moderno.

Il marmo, altro materiale utilizzato nel bagno, senza dubbio conferisce uno stile più elegante e sofisticato all’intero ambiente.

Per quanto riguarda bidet e Wc la ceramica è quella che ancora fa da padrona rispetto ad altri materiali.

Sul lavabo, invece, ci si può davvero scatenare, adottando le soluzioni più creative per dare personalità a questa stanza spesso trascurata in termini di stile.

Si può installarne uno in pietra, in legno, in acciaio, in vetro, in cristallo o plexiglass, oppure sfruttare vecchi utensili da cucina, come pentoloni in rame. Sono davvero molte le soluzioni e i materiali che si possono impiegare per il lavabo, oltre alla più tradizionale ceramica, ovviamente.

Per il box doccia, invece, le opzioni preferite sono principalmente tre: la ceramica, la resina e l’acrilico. La prima è senza dubbio la più resistente nel tempo, mentre la resina è quella che offre maggiore possibilità di scelta tra colori e decorazioni e, infine, l’acrilico si presta maggiormente per i piatti doccia su misura.

Quali materiali scegliere per i rivestimenti

Oltre all’arredo, meritano una nota anche i rivestimenti, che contribuiscono considerevolmente a dare un’impronta di stile alla stanza.

Quello che va per la maggiore, per i pavimenti, è il gres porcellanato effetto parquet. È senza dubbio un materiale più resistente rispetto a quest’ultimo, ma non perde in eleganze e stile ed è certamente più facile da gestire.

Le piastrelle sono ancora quelle più utilizzate, sia per il pavimento che per le pareti, perché offrono maggiori possibilità di scelta tra colori e decorazioni, oltre a proteggere i muri da schizzi e vapori. Anche la resina o il microcemento sembrano prendere piede, ultimamente, per la loro praticità e resistenza nel tempo.

Next Post

La gara degli schiaffi medievale fa il giro del web

Un video sta diventando virale su Internet, mostra le persone che partecipano ad una singolare competizione di gara degli schiaffi, vestiti in stile medievale. La breve clip condivisa dall’ex giocatore NBA Rex Chapman mostra due uomini che si alternano per colpirsi in testa mentre una piccola folla li osserva. I […]
La gara degli schiaffi medievale fa il giro del web