Arrestato perchè lascia nome e cognome sulla scena del crimine

Redazione

Le informazioni lasciate sulla scena del crimine, hanno aiutato a condurre gli agenti di polizia a casa di Malcolm Pyke, dove l’attrezzatura rubata era stata lasciata allo scoperto.

Un ladro, evidentemente non proprio abile, aveva lasciato uno zaino contenente il suo nome, cognome ed indirizzo sulla scena di un crimine è stato così arrestato, dovrà scontare quattro anni di carcere.

Malcolm Pyke, 43 anni, ha fatto irruzione in un garage a East Herrington, Sunderland, e ha rubato attrezzature per la pulizia lo scorso 6 marzo.

Mentre stava scappando, ha accidentalmente lasciato una borsa che conteneva lettere con il suo nome, cognome ed indirizzo.

Queste informazioni hanno aiutato a condurre gli agenti di polizia a casa sua, dove l’attrezzatura rubata era stata lasciata allo scoperto.

Arrestato perche lascia nome e cognome sulla scena del crimine

Il sergente investigativo Chris Raper-Smith ha dichiarato: “Malcolm Pyke è un ladro prolifico che ha costantemente dimostrato di non rispettare la legge e il benessere degli altri“.

Sfortunatamente per lui, il suo ultimo reato, che era veramente poco organizzato, lo ha visto lasciare dietro di sé una serie di oggetti personali che indirizzavano gli agenti direttamente alla sua porta di casa“.

L’attrezzatura rubata è stata restituita al legittimo proprietario.

Oltre a dichiararsi colpevole del furto con scasso, Pyke ha ammesso anche un altro furto con scasso, oltre a due furti di proprietà in relazione a quella che la polizia ha definito una “follia criminale” durante la quale ha rubato i vestiti da una lavanderia appartenenti ad una famiglia.

Next Post

Tibet: Antico testo sacro descriveva il coronavirus

Un testo di 2500 anni fa trovato in Tibet descrive la malattia polmonare e il suo agente eziologico. Gli esperti che hanno analizzato il testo hanno notato che la descrizione ricorda molto l’attuale epidemia di coronavirus. Il testo chiamato “Gyud-ji” parla di un virus rotondo con estensioni smussate. Già 2,5 millenni fa, […]
Antico testo sacro descriveva il coronavirus