Barbara D’urso, ospite d’onore scatenatissima al Gay Pride 2017 di Milano
barbara-durso-gay-village

Secondo gli organizzatori, al Gay Pride che ieri si è svolto a Milano sono accorse oltre 200 mila persone, tra gay, lesbiche, trans, ma anche intere famiglie con passeggini a seguito, in una festa per ribadire ancora una volta l’idea che i diritti non possono avere orientamento sessuale.

Come inaspettata sorpresa sul palco dei Gay Village Fantàsia è salita anche Barbara D’Urso, per una serata imperdibile in compagnia del noto press agent Enrico Lucherini. La coppia è stata accolta da Pino Strabioli nell’ambito delle interviste spettacolo “I Racconti di Fantàsia” e ha dato vita a uno spettacolo indimenticabile: vestito arcobaleno e orecchini coordinati, la celebre conduttrice si è prima raccontata, soffermandosi sul temi dei diritti e della diversità a lei cari e sulla sua carriera, per poi concedersi a un ballo sfrenato insieme ad alcuni ragazzi.

“Sono stati fatti tantissimi passi in avanti, è stata approvata la legge sulle unioni civili. Sono pazza di felicità. Questi che indosso stasera sono gli orecchini che ho indossato proprio quando è stata approvata, me li sono fatti fare appositamente. Il cammino è lungo, ancora bisogna arrivare ai matrimoni, alle adozioni, alla step child adoption. Ci sono ancora cose da fare, ma io ho vent’anni e ho ancora tanto tempo per lottare”, ha spiegato.

Un sostegno alla categoria il suo che però non ha connessioni con il suo orientamento sessuale, dato che non ha mai perso la testa per una donna: “No, mai, perché mi piacciono moltissimo gli uomini. Io di testa sono sicuramente omosessuale, sto troppo bene con i gay e con le lesbiche, però sessualmente mi piace proprio il maschio. Intellettualmente mi piacciono molto le donne, ammiro la bellezza femminile, ma sessualmente mi piacciono i maschi”.

Cambiando argomento, ai microfoni di Today, Barbara d’Urso ha anche parlato del futuro di Pomeriggio Cinque e Domenica Live. Quando le viene domandato se ha voglia di cambiare risponde: “Non è che ne ho voglia, ma molto spesso l’azienda me lo chiede, quindi stiamo cercando un prodotto giusto che possa andare di pari passo a Pomeriggio Cinque e alla domenica”. In attesa di nuovi progetti da imbastire, la conduttrice, stimolata su una futura guida del Festival di San Sanremo, ha le idee molto chiare: “Certo, è il coronamento di tutti. Lo farò prima o poi”.

E sulle critiche al suo modo di fare tv, chiosa: “La mia è una tv che è sotto testata giornalistica. Io faccio cronaca e faccio intrattenimento, e purtroppo durante il giorno, durante la settimana, durante il mese, in Italia, oltre alle cose allegre, capitano anche cose dolorose. E’ mio dovere e volontà informare la gente delle cose dolorose e delle cose divertenti. Io faccio questo”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Il Trono di Spade, la foto sexy di Maisie Williams e Sophie Turner

Maisie Williams e Sophie Turner oltre ad essere le sorelle Stark nella…

Jonas Berami: molto eterosessuale ma gli omosessuali indispensabili

Dopo essere stato uno dei protagonisti più amati della soap opera spagnola…