Bianca Berlinguer porta Carta Bianca in prima serata

Continua lo stravolgimento dei palinsesti in casa Rai, con clamorosi addii dopo anni di onorata carriera, ma anche con piacevoli conferme, come quella del programma di Bianca Berlinguer, da questa sera promosso in prima serata.

Con “Carta bianca”, l’ex direttrice, dopo il successo dell’appuntamento quotidiano preserale, è stata promossa in prima serata, e dal 21 febbraio alle 21,15 l’informazione torna su Rai3 ogni martedì. Il programma affronterà temi legati all’attualità, alla politica, al sociale e al mondo della cultura e dello spettacolo.

Tutti i temi saranno affrontati attraverso una grande intervista a un protagonista dell’attualità e un duello tra due posizioni nettamente distinte. I due segmenti verranno monitorati da un gruppo di ascolto, selezionato dall’istituto di sondaggi IPR Marketing diretto da Antonio Noto, per stabilire in tempo reale il gradimento o lo scetticismo verso le proposte e le dichiarazioni degli ospiti in studio.

“Ospiti della prima puntata: nel primo segmento un esponente importante dei 5 stelle e Massimo D’Alema”, annuncia Berlinguer. “Abbiamo fatto un viaggio nella base del Pd, domani potrebbe arrivare la scissione”.

Non mancheranno grandissimi artisti come Fiorella Mannoia “di cui racconteremo lati inediti dal suo esordio a soli 7 anni allo zecchino d’oro fino al suo ultimo Sanremo che ha fatto emozionare con il suo talento ma anche la sua classe e bellezza molti di noi”.

In generale, niente talk show, “un genere tramontato” secondo la conduttrice. Sì invece ai faccia a faccia, all’approfondimento sui temi di attualità, ai sondaggi in tempo reale tipo televoto del pubblico a casa e a una seconda parte con un ospite non politico, di cui si ripercorrerà tutta la carriera.

Next Post

Alessandro Gassman porta al cinema la dipendenza dai social

Alla fine ad ispirare il regista è stata nient’altro che la realtà quotidiana: oggi tutti siamo costantemente connessi alla rete, ad internet, e non possiamo più fare a meno dei social, ed è proprio questo che Massimiliano Bruno racconta in Beata ignoranza, film prodotto da Fulvio e Federica Lucisano e distribuito […]