Bichectomia, la nuova frontiera della chirurgia estetica

Redazione

La bichectomia, nota anche come chirurgia della guancia, definisce il processo di rimozione del tessuto adiposo in eccesso nella cavità posteriore dei denti superiori e inferiori, che provoca un aspetto più pieno nell’area delle guance.

Bichectomia la nuova frontiera della chirurgia estetica

La bichectomia viene eseguita in anestesia locale. Prima della procedura, viene eseguita la prima pulizia della bocca. La pulizia è estremamente importante per ridurre il rischio di infezione.

Nel processo, viene praticata una piccola incisione nella guancia e il tessuto adiposo in quest’area viene rimosso. Quando questo grasso viene rimosso, il paziente ha una struttura del viso molto più sottile. La procedura richiede un totale di 35-40 minuti per entrambe le guance.

Le incisioni vengono suturate e vengono applicate le bende e il processo è completato. Dopo la procedura, il paziente viene dimesso dall’ospedale lo stesso giorno.

La chirurgia di assottigliamento delle guance è in realtà il processo di modellatura della guancia e dei suoi dintorni a seguito della rimozione del tessuto adiposo buccale con la chirurgia estetica.

Il cuscinetto adiposo buccale fu descritto per la prima volta da Heister nel 1732 come tessuto ghiandolare. Tuttavia, nel 1802, Marie François Xavier Bichat rese popolare questo tessuto e lo definì tessuto adiposo.

L’operazione è diventata popolare per la prima volta negli anni ’90. Poi, con la popolarità dei media, negli ultimi anni è tornata di moda.

Next Post

Vaccino monodose per chi ha già avuto il coronavirus, funziona?

Il Ministero della Salute ha deciso di somministrare una singola dose di vaccino alle persone che hanno contratto il coronavirus negli ultimi 3-6 mesi. Siamo tra i paesi più colpiti in europa dal virus del Covid-19, è stata presa così una decisione critica riguardo alla campagna di vaccinazione. Secondo quanto […]
Vaccino monodose per chi ha avuto coronavirus