Bitcoin, risale e per molti continueranno gli investimenti

Redazione

Il Bitcoin si sta riprendendo da un precedente calo, in mezzo ad una più ampia ripresa delle attività rischiose a seguito di un rapporto del Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti secondo cui il paese ha aggiunto più posti di lavoro del previsto il mese scorso. In larga misura, il recupero della principale criptovaluta è stato facilitato dal suo supporto da parte dei grandi investitori.

Bitcoin risale e per molti continueranno gli investiment

Venerdì scorso, il prezzo del bitcoin è diminuito del 3,4% e alle 9:02 a New York (17:02 ora di Mosca) il suo valore era di circa 48.150 dollari. Il Bloomberg Galaxy Crypto Index, che include bitcoin e altri quattro token, è sceso di più del 4,7%.

Per quanto riguarda il supporto ai grandi investitori, MicroStrategy ha annunciato l’acquisto di altri 205 bitcoin ad un prezzo medio di 48.888 dollari e, considerando questa acquisizione, la società ora possiede circa 91.064 token per un valore di oltre 4 miliardi.

Bitcoin è attualmente a circa 10.000 dollari al di sotto del suo record di febbraio di oltre 58.000.

Il numero di posti di lavoro è aumentato di 379.000 rispetto alla previsione rivista di crescita di 166.000 lavoratori a gennaio, secondo un rapporto del Dipartimento del lavoro degli Stati Uniti pubblicato venerdì. 

Gli economisti intervistati da Bloomberg avevano previsto una crescita dei posti di lavoro a febbraio dell’ordine di 200.000 persone, mentre il tasso di disoccupazione è sceso al 6,2%.

Sostenitore di lunga data della criptovaluta, Michael Novogratz di Galaxy Digital Holdings Ltd., rimane ottimista sul bitcoin, ribadendo giovedì che raggiungerà i 100.000 dollari entro la fine dell’anno.

Gli esperti sono divisi. Alcuni credono che il la criptovaluta sia in grado di coprire il rischio di inflazione, deprezzamento delle valute legali e persino dell’oro – a loro avviso, dovrebbe prendere una quota notevole nei portafogli istituzionali. Altri esperti la considerano una  bolla alimentata da stimoli che sta per scoppiare.

fonte@Bloomberg

Next Post

Studio rivela chi è più a rischio Coronavirus

Un nuovo studio ha mostrato quali gruppi di popolazione sono più suscettibili all’infezione da coronavirus rispetto ad altri. Un’analisi approfondita del virus che causa il COVID-19 da parte di un team internazionale di scienziati suggerisce che uomini, anziani e fumatori hanno tratti genomici che contribuiscono ad un’infezione più rapida. Nel […]
Studio rivela chi piu a rischio Coronavirus