Body shaming, ecco di cosa si tratta

A chi di noi non è mai capitato, da estranei o persino da amici o familiari, di essere presi in giro per una propria caratteristica fisica?

Troppo grassi o troppo magri, orecchie a sventola, naso lungo, una cicatrice o dei nei: ogni dettaglio è buono per prendere di mira qualcuno, per mortificarlo, farlo sentire diverso, sovente anche inferiore.

Questo fenomeno oggi è così diffuso che ha anche un nome ben preciso: body shaming.

Si tratta letteralmente di giudicare le forme del corpo delle persone, in particolare attraverso il web e i social network e proprio nessuno viene risparmiato, persino quelli che potrebbero sembrare bellissimi e al riparo da critiche.

La moda, la pubblicità e il cinema, hanno diffuso un’idea di donna che non corrisponde assolutamente alla realtà., e proprio per questo chiunque può essere giudicato negativamente quando paragonato a un canone talmente perfetto quanto non reale.

E questa è una vera e propria forma di cyberbullismo, dato che può causare a chi ne è vittima disagio, senso di inadeguatezza, frustrazione, insicurezza, stati d’animo che minano l’autostima.

Next Post

Da ora gli animali potranno essere sepolti con i loro padroni

Una nuova legge consente agli animali di essere sepolti accanto ai loro padroni nei normali cimiteri. Il potente legame tra gli umani e i loro animali domestici è innegabile. C’è solo qualcosa di prezioso in loro, gli animali possono davvero essere i nostri migliori amici, nel vero senso dell’espressione del […]
Da ora gli animali potranno essere sepolti con i loro padroni