Caffeina, un toccasana per la disfunzione erettile

Nei giorni scorsi vi abbiamo parlato del nuovo “francobollo dell’amore”, un nuovo alleato per l’uomo, molto meno invasivo del Viagra e molto più veloce nei suoi effetti, che corre in aiuto di coloro che soffrono di disfunzione erettile e hanno bisogno di un aiuto medico per ritrovare la sintonia e il piacere tra le lenzuola con la propria partner.

Ma come ben sappiamo, esistono anche rimedi naturali per aiutare questi uomini, e a quanto pare particolarmente benefico sarebbe il caffè, che quando non se ne abusa, ha una miriade di effetti positivi, per tutto l’organismo, a partire dal cervello e dall’umore.

A sottolineare le qualità della bevanda tanto amata degli italiani sono gli esperti della Società italiana di andrologia, sulla base degli ultimi dati discussi al congresso nazionale Sia a Milano Marittima: il caffè è alleato delle performance sessuali. Fino a tre al giorno rappresentano un anti-flop naturale, oltre a essere una dose sicura per la fertilità.

Ad indagare è stato uno studio condotto da un team di ricercatori della University of Texas e pubblicato sulla rivista Plos One. Lo studio ha coinvolto ben 3.724 maschi di eta’ superiore ai 20 anni, ai quali è stato chiesto di segnalare quanti caffè bevevano al giorno o quanta caffeina assumevano da altre bibite (tè, energy drink, coca cola, ecc.).

«La caffeina è un inibitore aspecifico delle fosfodiesterasi – spiega Alessandro Palmieri, presidente Sia e professore all’università Federico II di Napoli – che aumenta la concentrazione del Gmp ciclico “messaggero” del segnale di vasodilatazione e di rilassamento del tessuto erettile. In pratica, può agire come un “viagra naturale” anche se in modo meno esclusivo e selettivo sull’organo».

Questo meccanismo, secondo l’esperto, «comporta la riduzione fino a un terzo del rischio di disfunzione erettile in chi consuma fino a tre tazzine rispetto a chi non beve o ne beve una quantità superiore».

Nello specifico, la quantità indicata dagli esperti sarebbe quella di una o due tazze al giorno (corrispondenti a una dose di caffeina che va dagli 85 milligrammi ai 170 milligrammi giornalieri).

Si tratta di una dose di caffeina sicura per la fertilità, che porta ad una riduzione pari al 42% della probabilità di soffrire di disfunzione erettile. Gli uomini che assumono invece dai 171 ai 303 milligrammi di caffeina hanno il 39% di rischio in meno.

Next Post

Uomini e Donne trono over una coppia scoppia

Una coppia che tutti ricorderete è scoppiata: parliamo del programma Uomini e Donne trono over e la coppia in questione è Isabella Falasconi e Mauro Donà. Erano davvero molto amati dal pubblico e mai si sarebbe immaginata una cosa del genere. Ma purtroppo l’amore finisce anche per chi lo ha […]
isabella e mauro trono over