Cane dipinto come una tigre fa indignare il web
Cane dipinto come una tigre fa indignare il web

Le autorità e gli amanti degli animali in Malesia sono indignati per il ritrovamento di un cane dipinto di arancione e nero per assomigliare ad una tigre. La Malaysian Animal Association ha condiviso le immagini del cane su Facebook, che hanno provocato uno sfogo di rabbia e la richiesta di arresto per chi aveva commesso tale azione. 

Il gruppo per i diritti degli animali ha fatto appello per ulteriori informazioni sull’incidente nel tentativo di rintracciare i responsabili.

Tingere la pelliccia degli animali è una pratica che ha suscitato critiche anche in passato. Coloro che si oppongono sostengono che le vernici utilizzate sugli animali possono essere tossiche e potenzialmente dannose.

Aiuta Animal Malaysia a identificare il luogo ea chi appartiene questo animale“, ha scritto il gruppo per i diritti degli animali condividendo quattro foto del cane. Le foto mostrano il cane che vaga per le strade di una città non identificata, la sua pelliccia dipinta di un arancione brillante con strisce nere. 

Bantu Animal Malaysia cari tahu lokasi di mana dan milik siapa?Hadiah misteri menanti kepada pemberi maklumat lengkap…

Pubblicato da Persatuan Haiwan Malaysia – Malaysia Animal Association su Venerdì 28 agosto 2020

Il gruppo ha anche promesso una “ricompensa” per chiunque potesse offrire informazioni. 

Le foto del cane sono diventate virali sui social media, raccogliendo più di 3.000 “condivisioni” solo su Facebook.

Mentre alcuni erano divertiti dalla “mini-tigre”, altri chiedevano che fosse intrapresa un’azione rigorosa contro coloro che l’avevano dipinta.

Non è divertente, questo è un abuso sugli animali“, ha scritto una persona nella sezione commenti.

Loading...
Potrebbero interessarti

Panta Rei, ecco da dove deriva la celebre locuzione greca

Nei periodi particolarmente difficili, nei momenti in cui facciamo fatica a guardare…

Matrimonio sprint, divorziano dopo 3 minuti

Che ci si sposi in Chiesa o in Comune, si giura davanti…