Cannella ecco la spezia che brucia i grassi
cannella per bruciare i grassi

Utilizzata in cucina, spesso conosciuta anche per avere proprietà afrodisiache, la cannella è molto utile anche in caso di raffreddori, come rimedio totalmente naturale, addirittura per i dolori mestruali ed infine anche per la cosiddetta “fame nervosa”. Pochi sanno però che la cannella è molto utile anche in una dieta, è infatti una spezia che può tornare utile per bruciare i grassi, proviamo a capire perchè:

Generalmente, quando si parla di cannella, si fa riferimento a piante diverse della famiglia delle Lauraceae, in particolar modo la Cinnamomum zeylanicum, nativa dello Sri Lanka, di color nocciola e più costosa e la Cinnamomum cassia, originaria invece della Cina. dall’aroma più aspro e più economica.

Dall’albero di cannella si ricava la cannella in polvere, i bastoncini e l’olio essenziale di cannella che si prestano a differenti utilizzi: la prima è perfetta per aromatizzare piatti salati o dolci, i bastoncini sono ideali invece per preparare gli infusi alla cannella mentre l’olio essenziale è ottimo da diffondere in casa o da utilizzare come rimedio naturale in alcune situazioni.

Già nell’antica Roma la cannella era presentata come una spezia afrodisiaca ma fu nel Cinquecento che l’effetto stimolante a livello sessuale di questa “droga” fu sancito da diversi trattati medici.

Cannella una spezia che aiuta a bruciare i grassi

Cannella una spezia che aiuta a bruciare i grassi

Questa spezia è poi un potente antiossidante naturale, stimola la circolazione sanguigna e contribuisce a combattere il colesterolo. Ha proprietà antibatteriche (sfruttate nell’Antico Egitto per l’imbalsamazione dei defunti), antisettiche, stimolanti e digestive.

Secondo la medicina tradizionale cinese, la cannella è utile a combattere raffreddore e virus intestinali ma è anche una buona fonte di minerali importanti come manganese, ferro e calcio.

Tra gli altri benefici, è interessante il suo effetto sull’equilibrio della glicemia: è infatti in grado di regolare gli zuccheri nel sangue e si configura quindi tra i rimedi naturali maggiormente indicati in caso di diabete tipo 2 o per la prevenzione di questa malattia.

Alcune ricerche hanno addirittura collegato l’utilizzo di questa spezia alla prevenzione di alcuni tipi di tumore, in quanto alcuni principi attivi della cannella sarebbero in grado di prevenire la formazione di cellule cancerose.

Una recente ricerca ha inoltre messo in correlazione questa spezia con la cura dell’obesità.

Nello specifico, uno studio dello University of Michigan Life Sciences Institute, pubblicato sulla rivista Metabolism, ha scoperto che la cannella, una delle spezie più amate e utilizzate a Natale, potrebbe combattere l’obesità.

Il sapore caratteristico gli viene conferito dall’aldeide cinnamica, un olio essenziale, che migliorerebbe la salute metabolica, agendo direttamente sulle cellule di grasso, o adipociti, inducendoli a bruciare energia tramite un processo chiamato termogenesi.

Gli adipociti immagazzinano i grassi, che possono essere poi bruciati per dare energia al corpo. Tutto questo avviene ad esempio quando le risorse disponibili sono scarse o comunque non sufficienti a causa del freddo o della fame.

Attraverso la termogenesi il corpo trasforma l’adipe in energia, portando l’individuo al dimagrimento.

«La cannella ha fatto parte delle nostre diete per migliaia di anni e la gente generalmente ama usarla», ha dichiarato Jun Wu, ricercatore universitario presso l’Università del Michigan. «Quindi, se può aiutare a proteggere dall’obesità, può offrire un approccio alla salute metabolica che permette ai pazienti di aderire con maggior facilità. E poiché è già ampiamente utilizzato nell’industria alimentare, potrebbe essere più facile convincere i pazienti a seguire un trattamento a base di cannella piuttosto che a un regime farmacologico tradizionale», continua Wu.

I ricercatori avvertono comunque che sono necessari ulteriori studi per determinare il modo migliore per sfruttare i benefici metabolici senza effetti collaterali, ma già ora la cannella può essere considerata uno degli interruttori della termogenesi, e quindi il suo effetto contro l’obesità non va sottovalutato.

Loading...
Potrebbero interessarti

Cancro molto presto potrebbe definitivamente essere sconfitto

Quasi una promessa, quella fatta da Giampaolo Tortora, direttore dell’Oncologia Medica del…

Gemelli siamesi, le piccole Francine e Adrienne separate al Bambino Gesù

I gemelli siamesi, o gemelli congiunti, sono una coppia di gemelli omozigoti (quindi identici) che nascono uniti…