Caso Loris: testimonianza di Veronica Panarello

Redazione

Ragusa: il caso Loris si arricchisce di nuovi indizi. Veronica Panarello in aula ha dichiarato che ad uccidere il piccolo è stato il suocero. Loris avrebbe visto troppo e, per paura che raccontasse tutto al figlio, ha deciso di ucciderlo.

Avrebbe detto a Veronica di legargli le mani e la donna ha eseguito: successivamente sarebbe uscita dalla camera e lì probabilmente il suocero ha compiuto il delitto. Il corpo senza vita è stato poi avvolto con un plaid ed è stato sceso in auto e portato nel canalone di contrada Mulino Vecchio.

Il processo si sta svolgendo a porte chiuse a Ragusa. Alla luce dei fatti, il suocero Andrea Stival, però non compare sulla scena del delitto secondo gli inquirenti. Veronica Panarello ha puntualizzato: “Il fatto che non riesca a dimostrare che mio suocero fosse in casa con me al momento del delitto non significa che non ci fosse”.

Next Post

Salerno: 58 arresti tra spacciatori e rapinatori

Ci sono stati ben 58 arresti a Salerno tra spacciatori e rapinatori che hanno colpito la città. Venticinque persone sono finite un carcere, 2 ai domiciliari e 31 obblighi di dimora, nonché 6 arresti in flagranza di reato. L’operazione Italo sta cominciando a portare risultati con conseguenti arresti con l’accusa […]