Cattiva igiene orale e coronavirus, c’è correlazione

Redazione

In uno studio condotto presso l’Università di Scienze della Salute sulla relazione tra il nuovo coronavirus e la salute orale, è stato stabilito che le persone con cattiva salute orale erano colpite da una forma più grave. Fornendo informazioni sullo studio, che afferma come la cattiva salute orale e dentale influisce negativamente sulla salute generale del corpo, compreso il sistema cardiovascolare e il sistema immunitario.

Cattiva igiene orale e coronavirus correlazione
foto@Flickr

Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati su riviste scientifiche internazionali, ha ricevuto citazioni anche da Germania e Giappone. Inoltre, una raccolta su questo argomento è stata pubblicata da due diverse organizzazioni editoriali con sede nel Regno Unito e la sezione del libro sarà pubblicata a breve. Lo studio ha affermato che la cattiva salute orale e dentale influisce negativamente sulla salute generale del corpo, compreso il sistema cardiovascolare e il sistema immunitario. E’ nella ricerca che si sono concentrati sulla relazione di questa situazione, che causa malattie croniche indebolendo il sistema immunitario, con i sintomi del coronavirus.

Affermando che i pazienti che hanno sofferto di Covid-19 con gravi complicazioni e hanno perso la vita sono per lo più persone con un sistema immunitario debole, gravi malattie sistemiche come malattie polmonari, obesità, diabete, ipertensione, Şirin, autore dello studio, ha detto, parallelamente a questo, c’è una relazione tra malattie dei denti e delle gengive e malattie sistemiche Ha spiegato che ci sono molte prove a riguardo. Şirin ha affermato: “La cavità orale è una risorsa che ospita patogeni respiratori e i pazienti con malattia parodontale hanno maggiori probabilità di sviluppare polmonite rispetto agli individui sani. Pertanto, riteniamo che il miglioramento della salute orale e dentale possa ridurre la gravità dei sintomi di Covid-19.

Sono stati esaminati 1516 pazienti con Covid-19 di età compresa tra i 20 e i 65 anni, sono stati inclusi nello studio scansionando i loro registri degli esami orali e radiografie panoramiche, Şirin ha affermato: “Quando abbiamo confrontato i dati statisticamente, abbiamo scoperto che il gruppo con gravi danni ai denti, cioè con la peggiore salute orale e dentale, aveva una malattia di Covid-19 più grave. Questo gruppo era anche il gruppo con le più alte malattie croniche, età media e decessi“.

Next Post

Germania: La ragazza scomparsa ritrovata in Francia senza memoria

Una studentessa della città tedesca di Celle è uscita di casa, è stata trovata due settimane dopo in un altro paese e si è scoperto che aveva perso la memoria, secondo quanto riferito da dailymail.co.uk. Isabella O, 16 anni, è scomparsa il 22 marzo. La mattina aveva lezioni online ed […]