Cervello: quello femminile è più giovane di quello maschile

Facendo naturalmente le dovute eccezioni, è risaputo che la vita delle donne è mediamente più lunga: merito di una maggiore attenzione alla propria salute, forse, ma anche alla loro capacità di sopportazione.

Dopotutto, se una donna è capace di partorire dopo ore di dolorosissimo travaglio, sarà magari più temprata ad affrontare affezioni e malattie di vario genere.

Scherzi a parte, anche una recente ricerca arriva a confermare come non è solo il corpo a mantenersi più giovane, ma persino il cervello.

Nello specifico, in base a uno studio pubblicato su Proceedings of the National Academy of Science, dal punto di vista metabolico il cervello femminile risulta in media di tre anni più giovane di quello degli uomini della stessa età.

Utilizzando la Tomografia e emissione di positroni (Pet), una scansione che dà informazioni sul funzionamento del cervello, è stato misurato il flusso di ossigeno e glucosio nel cervello di 121 donne e 84 uomini di età compresa fra 20 e 82 anni.

Successivamente un sistema di intelligenza artificiale, addestrato a mettere in relazione l’età anagrafica e quella ‘metabolica’, ha indicato che il cervello delle donne è in media 3,8 anni più giovane rispetto a quello maschile. La differenza è stata rilevata a tutte le età, a partire da 20 anni.

Il risultato, basato sulla scansione del cervello di 205 persone, potrebbe spiegare perché le donne tendano a essere meno vulnerabili degli uomini alle malattie neurodegenerative che insorgono con l’età.

Loading...
Potrebbero interessarti

Demenza senile, scoperta correlazione coi problemi di udito

La demenza senile è una malattia neurodegenerativa dell’encefalo, che colpisce le persone anziane e determina…

Omeopatia contro l’insonnia: ecco come combatterla

L’insonnia è un problema che colpisce molte persone. Secondo uno studio a…