Chili, un piccantissimo piatto messicano

Redazione

Ormai la nostra cucina è stata contaminata da piatti provenienti da tutto il mondo, e comunemente usciamo fuori a cena per visitare ristoranti che preparano piatti tipici di altre nazioni.

Le nostre città pullulano di ristoranti cinesi e giapponesi, ma non solo: non è difficile trovare ristoranti tailandesi, indiani ed anche messicani.

Proprio la cucina messicana, negli ultimi anni, sta incontrando sempre più favore, grazie ai suoi gusti decisi e forti e alla miriade di spezie che popolano i loro piatti.
Celeberrimo, ad esempio, il “chili”, ma sapete cos’è?

Il termine “chili” è spagnolo e deriva a sua volta da “chīlli”, che nel linguaggio nāhuatl (atzeco) indica il peperoncino.

Il chili infatti è estremamente piccante, sia che con “chili” si intende la salsa che il piatto tradizionalmente preparato a base di carne.

Più nello specifico, la salsa chili non è altro che un condimento a base di peperoncino e spesso pomodoro rosso, usata come salsa nella quale inzuppare gli alimenti, ma anche come glassatura e come marinatura.

Ma il chili è anche e soprattutto uno stufato che annovera tra gli ingredienti fondamentali pomodori, carne di manzo, fagioli rossi e peperoncino e che si accompagna con le tortillas di mais, che vengono farcite e arrotolate, fettine di avocado, panna acida e peperoncino jalapeno.

La prima menzione di questo piatto risale addirittura ai conquistadores (XV-XVII secolo), che avevano notato che gli indiani erano soliti preparare grandi pentoloni contenti uno stufato di pomodori, carne e peperoncino. A partire dall’800 in poi il piatto ha travalicato i confini nazionali, ed oggi è amato e gustato in tutto il mondo.

foto@pixnio

Next Post

Xenofobia, sai realmente di cosa si tratta?

Oggigiorno purtroppo è l’intolleranza a regnare sovrana: crediamo di essere un popolo multiculturale, sappiamo che in ogni istante possiamo essere collegati con qualsiasi angolo del globo, eppure troppo spesso mal tolleriamo il “diverso”. Diversità che si può manifestare in una miriade di modi, ma è soprattutto lo “straniero” che provoca […]
Xenofobia sai realmente di cosa si tratta