Cicciolina, dal set alla condanna al carcere

Certo che la sua è una parabola discendente: da quando era una star dei set a luci rosse di mezzo mondo, conosciuta a livello internazionale e richiestissima, da diversi anni ormai sta annaspando per cercare di rimanere a galla nel dorato mondo dello spettacolo che, dopo il ritiro dal mondo dell’hard, non le ha poi concesso più troppi spazi.

Ed ora, per l’ex pornostar Ilona Staller, 65 anni e più nota come Cicciolina, è arrivata anche la condanna ad un anno di carcere dal giudice monocratico di Roma con l’accusa di tentata truffa ai danni di una assicurazione.

Secondo quando riporta Askanews, la Staller sei anni fa andò al pronto soccorso dell’ospedale Villa San Pietro di Roma con una ferita alla mano, sostenendo di essere stata morsa da un cane.

In quell’occasione, l’attrice di origine ungherese, dopo le prime cure, si rifiutò di sottoporsi all’antitetanica, ma pochi mesi dopo chiese un risarcimento danni alla propria assicurazione presentando un certificato medico che stabiliva tre mesi di inabilità al lavoro.

La società di assicurazioni fece delle verifiche scoprendo che il certificato medico era stato firmato da Giancarlo Strani, condannato a sei mesi, il cui nome, però, non compariva tra gli iscritti all’Ordine dei medici.

A seguito di tutto questo, la compagnia assicuratrice aveva provveduto a sporgere denuncia nei confronti di Ilona Staller, con l’accusa di ‘tentata truffa’.

Ovviamente si tratta di una condanna che può essere contestata in Appello, ma dai fatti appena esposti si evince che le prove sembrino essere schiaccianti.

D’altronde la star non è nuova alle aule giudiziarie, dato che ha già avuto una controversia giudiziaria con l’ex marito Jeff Coons, il miliardario artista e scultore statunitense, in merito all’affido del figlio, Ludwig Maximilian, oggi ventenne, su cui l’ex star a luci rosse ha avuto la peggio con tanto di salatissima parcella da pagare e pignoramento sul suo conto corrente.

Ricordiamo che, oltre alla carriera da pornostar, Cicciolina è stata anche onorevole per una sola legislatura, dal 1987 al 1992, nelle liste del partito radicale e leader del cosiddetto “Partito dell’amore” con Moana Pozzi. Oggi ha un vitalizio come parlamentare “pensionata” di 3 mila euro al mese.

Fonte@Askanews

Loading...
Potrebbero interessarti

Giornata mondiale del bacio, la storia

Il bacio come dimostrazione di affetto, il sei luglio è la Giornata…

Pippo Baudo si riprende lo scettro di re del video

La Rai ha “rottamato” diversi programmi e altrettanti conduttori, nell’ottica di rivoluzionare…