Compra un giocattolo intimo e avverte: attenzione agli effetti

Redazione

Lo ha acquistato al costo di 25 euro circa su Amazon e ha pensato bene di lasciare una recensione talmente divertente che è diventata virale sul web.

Lo shopping online può essere davvero come una lotteria perché spesso fai affidamento sulle recensioni di estranei per avere un’idea del prodotto.

L’uomo in questione ha visto come suo dovere informare gli altri del successo del suo acquisto ed ha lasciato gli acquirenti una esilarante recensione a cinque stelle pubblicata su Amazon.

L’acquirente, noto come Jay, ha ordinato un giocattolo “intimo” per il quale, per sua stessa ammissione, “non nutriva grandi speranze anche a causa del prezzo molto basso, ma voleva comunque provarlo“.

In una recensione intitolata “Compra se vuoi un esorcismo“, Jay scrive che ha messo da parte i suoi dubbi e ha comprato il giocattolo per la sua ragazza.

Descrive in modo abbastanza esplicito il modo in cui hanno usato i “Luvki“, spiegando che dopo un attimo di tentennamento, il giocattolo in realtà ha avuto un tale successo da non ricordare addirittura cosa è successo dopo a letto.

Il giocattolo acquistato su Amazon ha fatto il suo effetto.

Le sue gambe scattate in aria, mi hanno colpito la mascella, sono volato giù dal letto e atterrato sul termosifone, lei pensava di avermi praticamente ucciso” ha scritto.

Tutto sommato, dopo un po’ di ghiaccio in un sacchetto messo sulla mascella, direi che è un ottimo giocattolo“, scrive l’uomo nella recensione e poi prosegue:

Se hai intenzione di usarlo con il tuo partner, ti suggerisco di indossare qualche forma di attrezzatura antisommossa per proteggerti da eventuali danni fisici che possono verificarsi“.

Poi la chiosa: “Distinti saluti, un fidanzato danneggiato.

Dopo essere stato condiviso su Twitter la recensione ha raccolto tantissimi mi piace ed è diventato virale, facendo, peraltro, numerosi proseliti.

Next Post

Si inventa una scusa per il lavoro, ma viene scoperta con Photoshop

Ha provato a mentire sul motivo del suo ritardo al lavoro, ma è stata inevitabilmente travolta dall’errore commesso dall’utilizzo dell’immancabile Photoshop. Una donna ha tentato di mentire al suo capo per spiegare il motivo per cui era in ritardo al lavoro ma alla fine non è andata a finire come […]
Si inventa una scusa per il lavoro ma viene scoperta con Photoshop