Coronavirus può causare sintomi più gravi nei diabetici

Redazione

Le persone che convivono con il diabete non hanno maggiori probabilità di contrarre il nuovo coronavirus, ma il virus può causare loro sintomi e complicazioni più gravi, ha detto un esperto medico turco in occasione della Giornata mondiale del diabete.

Durante la pandemia COVID-19, i diabetici sono colpiti in modo diverso e più grave rispetto alla popolazione generale, che è strettamente correlata al controllo del glucosio nel sangue. Se i livelli di glucosio sono bassi, non solo COVID-19, ma tutte le malattie infettive causeranno sintomi gravi con una lenta velocità di recupero“, ha detto all’Agenzia Anadolu il Prof. Dr. Hasan Ilkova, capo dell’Associazione turca per il diabete.

Ilkova, che è anche accademico presso la Facoltà di Medicina Cerrahpasa dell’Università di Istanbul, ha sottolineato che il corso del COVID-19 non sarà diverso nei diabetici con buoni livelli di glucosio.

Sottolineando l’importanza dell’analisi del sangue per HbA1c, Ilkova ha affermato che valori superiori al 7% di misurazione comportano un aumento del rischio di complicanze a lungo termine.

Coronavirus puo causare sintomi piu gravi nei diabetici

Ha consigliato ai diabetici di regolare i loro livelli di glucosio in consultazione con i loro medici senza causare bassi livelli di zucchero durante la pandemia.

Sottolineando che i diabetici non dovrebbero essere più preoccupati di contrarre il virus se gestiscono bene la malattia, ha detto che devono rispettare le norme igieniche generali per frenare la diffusione del virus.

Dovrebbero tenere presente che devono attenersi rigorosamente alle avvertenze relative a mascherine, distanza sociale e lavaggio delle mani per ridurre al minimo il rischio di contaminazione“, ha aggiunto.

In tutto il mondo, COVID-19 ha causato più di 1,3 milioni di vittime in 191 paesi e regioni da quando è stato rilevato per la prima volta a Wuhan, in Cina, a dicembre.

Gli Stati Uniti, l’India e il Brasile sono attualmente i paesi più colpiti.

In tutto il mondo sono stati segnalati oltre 52,41 milioni di casi, con recuperi superiori a 34,47 milioni, secondo i dati compilati dalla Johns Hopkins University con sede negli Stati Uniti.

Next Post

Un farmaco per l'ansia potrebbe prevenire il covid-19

Uno studio su piccola scala condotto dalla Washington University School of Medicine ha rivelato che la fluvoxamina può aiutare a prevenire malattie gravi nei pazienti COVID-19 con sintomi da lievi a moderati che non hanno richiesto il ricovero. Durante la sperimentazione clinica, l’antidepressivo è stato confrontato con un placebo in 152 pazienti […]
Un farmaco per l'ansia potrebbe prevenire il covid-19