Coronavirus, una testimonianza: ero a casa con amici senza sintomi

Redazione

La donna, passata per il coronavirus, ha voluto lanciare un importante avvertimento raccontando la sua storia davvero incredibile.

Elizabeth Schneider era ad una festa in casa dove nessuno aveva alcun raffreddore ne sintomi dell’influenza, quando ha preso il coronavirus COVID-19.

La donna, con il coronavirus, ha spiegato com’è davvero essere diagnosticata e soffrire i sintomi della malattia mortale e ha lanciato un avvertimento agghiacciante per le persone di tutto il mondo.

Elizabeth Schneider è stata infettata da COVID-19 ad una festa in casa della sua amica, ma non sapeva quanto fosse grave.

Nessuno al piccolo raduno tossiva o mostrava segni di malattia.

Ma entro tre giorni, il 40% degli ospiti era malato, tutti con sintomi associati al virus inclusa la febbre alta.

Scrivendo su Facebook , Elizabeth, di Seattle, ha dichiarato: “I sintomi sembrano essere diversi a seconda della tua costituzione e / o età“.

La maggior parte dei miei amici che l’hanno presa erano tra i 40 e i 50 anni, alcuni erano sui 30 anni“.

Elizabeth Schneider la sua esperienza con il coronavirus (foto@Facebook)

Per noi è stato mal di testa, febbre (per i primi 3 giorni in modo lineare e poi ad intermittenza dopo 3 giorni), forti dolori muscolari e dolori articolari e grave affaticamento“.

Ho avuto la febbre alta la prima notte poi successivamente è scesa. Alcune persone hanno avuto la diarrea. Un giorno ho sentito la nausea. Una volta scomparsa la febbre, alcuni sono rimasti con congestione nasale, mal di gola“.

Solo pochi di noi hanno avuto una leggera tosse pruriginosa. Pochissimi avevano senso di oppressione al petto o altri sintomi respiratori.

I sintomi sono durati tra 10 e 16 giorni per gli ospiti colpiti, ma per fortuna nessuno di loro è stato ricoverato in ospedale.

Ha finito per sottoporsi al Seattle Flu Study e le è stato rapidamente detto che era positiva.

Ora ha completato il suo periodo di autoisolamento e i sintomi sono scomparsi, ma sta ancora facendo molta attenzione.

Ha detto: “Ho superato entrambe le scadenze, quindi non mi sto più isolando ma sto evitando attività faticose e grandi folle e ovviamente non avvicino nessuno in pubblico“.

Ora ha un avvertimento per le persone di tutto il mondo mentre il coronavirus continua a diffondersi.

La donna ha voluto chiarire: “Il lavaggio delle mani non garantisce che non ti ammalerai, specialmente quando le persone senza sintomi sono contagiose e potrebbero trovarsi proprio accanto a te in una determinata situazione sociale“.

Molto probabilmente non morirai, ma vuoi rischiare di diffonderlo a una persona cara sopra i 60 anni oa qualcuno con un problema di immunità? Per questo cerca di restare in buona salute!

Credo anche davvero che la mancanza di test stia portando le persone a credere di avere solo un raffreddore o qualcos’altro e quindi continua a vivere normalmente rischiando di diffonderlo. E anche le persone peggiori senza sintomi lo stanno diffondendo come nel caso di una persona che frequenta un festa o evento sociale che non ha sintomi“.

Spero di no, ma credo che la mancanza generale di test precoci e pervasivi abbia danneggiato la capacità del pubblico di evitare la malattia. Spero che queste informazioni aiutino qualcuno a evitare di ammalarsi e / o spingersi a sottoporsi al test prima piuttosto che dopo, quindi saprai di doverti isolare prima che peggiori o ottenere assistenza medica se hai difficoltà respiratorie“.

Next Post

Il libro più popolare, non è ne la Bibbia ne Harry Potter

Questo forse è il periodo più adatto per stare in casa e magari riscoprire la lettura, leggere un buon libro per ritemprare la mente e lo spirito. Secondo uno studio inglese, i libri più letti non sono assolutamente quelli che tutti potrebbero aspettarsi. Analizzando le vendite interne degli ultimi tre […]
Il libro piu popolare ne la Bibbia ne Harry Potter