Covid-19 e caduta dei capelli, è reversibile

Redazione

La caduta dei capelli è un sintomo legato anche al Covid-19, ma fortunatamente si tratta di un processo reversibile.

Covid-19 e caduta dei capelli reversibile

Uno degli effetti avvertiti nelle persone affette dal cosiddetto covid-19 lungo, è la caduta dei capelli, ma, secondo la Società brasiliana di dermatologia (SBD), i capelli tendono a ricrescere. La perdita di solito si verifica dopo che la malattia si è risolta.

Il presidente del Dipartimento Capelli e Unghie della SBD, Fabiane Brenner, ha spiegato martedì (16) ad Agência Brasil che, nelle persone senza problemi, i capelli hanno un ciclo. “Ogni capello cresce per circa sei anni, entra in una fase di riposo in cui cadrà e sarà sostituito da un capello simile. Questo dovrebbe avvenire in modo casuale nel cuoio capelluto, senza rendersi conto di una riduzione del volume complessivo”, ha affermato il medico.

Secondo Fabianne, nel caso di un’infezione importante, come il covid-19, e diverse altre malattie, di uno stress importante, molti filamenti entreranno in questa fase di crescita a riposo.

Nelle infezioni gravi, come la polmonite, una persona può sperimentare la caduta dei capelli due o tre mesi dopo. Studi condotti da ricercatori stranieri rivelano che, nel covid-19, la caduta avviene molto prima che in altre malattie.

Le cause sono diverse e la febbre alta è una di queste. “I pazienti che hanno più febbre o più ripercussioni da covid hanno una perdita di capelli più consistente“. L’infezione stessa, la riduzione dell’ossigeno nei pazienti che hanno difficoltà a respirare riduce l’ossigenazione del follicolo pilifero e può giustificare questo cambiamento e la caduta dei capelli, ha detto Fabiane.

Secondo i ricercatori delle università di Stati Uniti, Messico e Svezia, che hanno analizzato decine di studi sull’argomento, per un totale di 48.000 pazienti, i cinque sintomi più comuni di covid-19 prolungato sono: affaticamento (58%), cefalea ( 44%), difficoltà di attenzione (27%), perdita di capelli (25%) e mancanza di respiro (24%).

Fabianne Brenner ha confermato che un paziente su quattro che ha covid con sintomi accertati, esclusi quelli asintomatici, lamenta la caduta dei capelli 60 giorni dopo l’evento. La tendenza, invece, è quella di recuperare i capelli. “Non è una caduta di cicatrici, cioè non lascia cicatrici. Il paziente subirà una perdita improvvisa, ma i capelli si riprenderanno in seguito.

Il dermatologo ha sottolineato che finisce per essere una sostituzione dei capelli. “Poiché molti capelli sono caduti, ci vuole molto tempo per recuperare il volume. I capelli crescono, più o meno, 1 cm al mese. Alla fine di 75 giorni, che è la media, o alla fine dei tre mesi iniziali, i capelli finiscono per tornare nella loro densità e, poiché torneranno brevi, ci vuole tempo per riempire il volume di la coda di cavallo, in una donna.

FONTE: Agência Brasil

Next Post

Quanti sono gli oggetti alieni che visitano il nostro sistema solare

Oumuamua uno dei tanti oggetti alieni che transitano sempre più spesso nel sistema solare. I ricercatori sono fiduciosi che oggetti simili a Oumuamua spesso arrivano nel nostro sistema solare. Circa sette diversi oggetti possono volare ogni anno, come riferisce Yahoo News. La roccia spaziale a forma di sigaro, Oumuamua, è […]
Quanti sono gli oggetti alieni che visitano il nostro sistema solare