Covid-19: Negli Stati Uniti nasce il fenomeno del turismo vaccinale

Redazione

L’immunizzazione contro il COVID-19 ha generato un nuovo fenomeno negli Stati Uniti: il “turismo vaccinale , dove i viaggiatori di altri stati, o stranieri, si recano in diverse contee degli Stati Uniti per essere vaccinati prima.

Di fronte a questa crescente ondata di “non residenti” in cerca di vaccini, Stati come FloridaCaliforniaNew York e Texas hanno preso provvedimenti per cercare di contrastare tale fenomeno.

Negli Stati Uniti nasce il fenomeno del turismo vaccinale

La Florida è diventata una delle destinazioni più popolari per ottenere il vaccino COVID-19 grazie alla sua politica iniziale di vaccinare chiunque abbia più di 65 anni. Ma lo stato ha implementato nuove regole di identificazione dopo che si sono resi noti casi come quello dell’autista messicano Juan José Origel, che ha ottenuto il vaccino nella città di Miami senza essere residente.

Il 21 gennaio il governatore della Florida Ron DeSantis ha annunciato che chiunque possieda una proprietà in Florida e vi risieda almeno part-time può accedere al vaccino, ma i viaggiatori che non sono residenti nello stato non sono più idonei.”Devi vivere qui a tempo pieno o almeno a tempo parziale.

Il termine “residente stagionale” include chiunque risieda temporaneamente in questo stato per un periodo di almeno 31 giorni consecutivi, mantenga una residenza temporanea in Florida, ritorni nello stato almeno una volta durante ogni anno e sia registrato per votare o pagare il reddito tasse, spiega il sito web ufficiale della contea di Seminole.

Sebbene il vaccino sia disponibile solo per le persone che sono a maggior rischio di esposizione o vulnerabili al COVID-19, anche New York ha anche visto un boom del cosiddetto “turismo vaccinale” .

Per questo motivo lo Stato ha aumentato i requisiti, gli anziani devono dimostrare di avere più di 65 anni e presentare un documento che attesti la loro residenza .

In California i requisiti sono meno severi e non è necessario essere residenti nello stato per ricevere il vaccino.”La distribuzione dei vaccini si basa sull’idoneità indipendentemente dalla residenza o dallo stato di immigrazione”.

Tuttavia, la contea di Los Angeles ha preso provvedimenti contro il “turismo vaccinale” ; per esempio; Gli anziani devono dimostrare di essere residenti nello stato e di 65 anni o più per essere idonei alla vaccinazione

Ma il Dipartimento Sanitario della Contea chiarisce anche che il vaccino COVID-19 viene somministrato ai suoi residenti indipendentemente dal loro stato di immigrazione.

Next Post

Francia: Ha impiegato tre anni per dimostrare che era viva

Jeanne Pouchain, cittadina francese, è stata dichiarata deceduta nel 2017 e da allora la 58enne lotta per dimostrare di essere viva, poiché tutti i suoi documenti ufficiali non sono validi. Una donna in Francia ha passato gli ultimi tre anni cercando di dimostrare di non essere morta. Jeanne Pouchain di […]
Ha impiegato tre anni per dimostrare che era viva