Covid: Il virus muta nel corpo di un paziente con HIV

Redazione

Il nome della donna non è stato reso noto, si sa solo che la paziente ha 36 anni ed è sieropositiva. Dopo essere stata contagiata dal coronavirus , la donna ha trascorso 216 giorni in ospedale.

Covid Il virus muta nel corpo di un paziente con HIV

Durante questo periodo, il virus è mutato 32 volte nell’organismo della donna. Questo caso è già stato descritto in un articolo scientifico da SCMP.com.

La donna è stata una delle partecipanti a studi durante i quali hanno studiato la risposta immunitaria al SARS-CoV-2 nelle persone infette dal coronavirus. Durante la ricerca, gli scienziati hanno scoperto 32 mutazioni del virus: 13 nel picco proteico e 19 che modificano il comportamento del patogeno.

Non è ancora noto se queste mutazioni siano state trasmesse ad altri pazienti con coronavirus. I ricercatori sono fiduciosi che il virus dell’immunodeficienza umana potrebbe essere l’inizio di nuovi ceppi di SARS-Cov-2.

Sebbene il caso descritto sia unico, non si può negare che possa ripetersi più e più volte con persone con infezione da HIV. Sfortunatamente, potrebbero esserci più casi simili al di fuori degli ospedali.

Lo studio ha coinvolto 300 persone con stato di sieropositività. I dati ottenuti aiuteranno a prevedere l’evoluzione del coronavirus in natura. E questo, a sua volta, aiuterà nello sviluppo di un vaccino contro SARS-Cov-2 con immunità permanente.

Next Post

C'è un oggetto lampeggiante al centro della nostra galassia

A circa 25.000 anni luce dalla Terra, gli astronomi hanno trovato una strana stella che è quasi scomparsa dall’esistenza per diversi mesi prima di riapparire. Gli astronomi ritengono che la stella, chiamata VVV-WIT-08, potrebbe appartenere a una nuova classe di stelle: giganti oltre 100 volte il Sole che vengono eclissate […]
un oggetto lampeggiante al centro della nostra galassia