Dieta, l’ora ideale per perdere peso

Eleonora Gitto

Siete convinti che quando si sta a dieta bisogna solo badare alla quantità e alla qualità del cibo? Sbagliato: per perdere peso è importante anche mangiare nell’ora giusta se pensate che la dieta sia basata solo ed esclusivamente su un particolare regime alimentare vi sbagliate di grosso, per perdere peso evidentemente c’è bisogno anche di un particolare orario e non parliamo del nostro orologio biologico interno ma di un vero e proprio orario da ricordare, sembra infatti che le diete siano strettamente legate anche agli orari giusti per mangiare.

A quanto pare se si mangia di giorno, si dimagrisce prima e meglio. Sembra che un piatto di pasta, un dolce, un’insalata o una bistecca, avranno effetti diversi sul nostro organismo, e sulla bilancia, a seconda dell’orario in cui li mangiamo.

Questo almeno è quanto si legge sulla blasonata rivista scientifica Cell Metabolism sulla quale è sto pubblicata una ricerca del Southwestern Medical Center negli Stati Uniti.

Il coordinatore del team di ricercatori, Joseph Takahashi, spiega che sono stati messi sotto osservazione alcuni topolini.

Alcuni di questi topini potevano mangiare quando volevano, altri a intervalli ben definiti. Lo studio ha provato che, anche se la quantità di cibo era la stessa per tutti i topi, solo chi poteva alimentarsi negli orari previsti è riuscito a perdere peso.

“Tradotto sugli uomini – riassume Takahashi – il nostro esperimento indica che una dieta è efficace solo se le calorie sono assunte durante il giorno, quando siamo svegli e attivi”.

I topi costretti a mangiare in un tempo ristretto, ha finito lo stesso il suo cibo e, con grande meraviglia degli studiosi, ha iniziato a essere più attivo e vitale. Non solo, ma anche gli esami del sangue sono risultati quasi perfetti.

Ma negli States non scoprono nulla di nuovo. Della crono-nutrizione, infatti, si parla già da qualche anno. Già nel 2013 uno studio spagnolo curato e scritto da Marta Garaulet, pubblicato sull’International Journal of Obesity, ha dimostrato come, fra due gruppi di persone a dieta, chi mangiava dopo le 15 aveva più difficoltà a dimagrire.

Se facciamo un passo più indietro, scopriamo che fu il Dottor Alain Delabos nel 1986 a introdurre per primo il concetto di “crono alimentazione”, il metodo che si basa sulla convinzione che non ci sono alimenti proibiti, ma solo degli orari precisi da rispettare per i pasti.

In pratica, secondo la crono nutrizione, il nostro organismo assumila gli alimenti in modo diverso secondo l’orario in cui vengono consumati.

In base al momento della giornata, quindi, il cibo sarà utilizzato più o meno bene dal nostro corpo.

Se si mangia durante il giorno, gli alimenti sono trasformati in energia, durante la notte invece vengono depositati, rischiando così di causare nel lungo periodo un aumento di peso.

Ormai è noto a tutti, infatti, che i grassi e gli zuccheri assunti alla sera vengono depositati, mentre al mattino rappresentano un’importante fonte di energia.

Ma se volessimo tornare ancora più indietro nel tempo, potremmo incontrare Moshe ben Maimon, più conosciuto nell’Europa medievale col nome di Mosè Maimònid, rabbino e filosofo ebreo di grande prestigio, che già alla fine del 1100 predicava: “Una colazione da re, un pranzo da principi e una cena da contadini”.

Tornando ai giorni nostri, un team di ricercatori dell’Ohio (Stati Uniti d’America) ha studiato anche la correlazione che potrebbe esserci tra la diffusione della luce artificiale nelle città di notte e l’aumento dei casi di obesità e malattie riconducibili al metabolismo dell’uomo nel corso dell’ultimo secolo.

Pare, infatti, che la luce artificiale sia uno dei fattori più strettamente associati alla deprivazione di sonno, una condizione che costituisce uno dei fattori di rischio per condizioni patologiche che assumono sempre di più dimensioni epidemiche, come l’obesità, il diabete, le malattie cardiovascolari, l’ictus e la depressione.

Next Post

Beautiful anticipazioni shock: Katie e Wyatt si innamorano

Anticipazioni shock per tutti i fan della soap americana Beautiful che da oltre 30 anni ci fa compagnia con le sue storie di amori, intrighi e passioni. Ben presto infatti una nuova storia d’amore farà capolino anche se dovremo aspettare ancora un bel po’ per vedere le puntate in merito […]