Dipendenza da videogiochi, non è una vera dipendenza

Redazione

Gli esperti di dipendenza affermano che i videogiochi non sono una dipendenza.

In passato i medici si sono tirati indietro da una proposta controversa di designare la dipendenza da videogiochi come un disturbo simile all’alcolismo, dicendo che gli psichiatri dovrebbero studiare ulteriormente la questione.

Gli esperti di dipendenza si sono opposti fermamente all’idea in un dibattito tenutosi durante la riunione annuale dell’American Medical Association (AMA).

Hanno affermato che sono necessari ulteriori studi prima che l’uso eccessivo di video e giochi online, un problema che si stima colpisca circa il 10% dei giocatori, possa essere considerato una malattia mentale.

Non c’è nulla qui che suggerisca che questo sia uno stato di malattia fisiologico complesso simile all’alcolismo o ad altri disturbi da abuso di sostanze, e non può essere associato alla parola dipendenza“, afferma Stuart Gitlow dell’American Society of Addiction Medicine e Scuola di Medicina del Monte Sinai a New York, USA.

Dipendenza da videogiochi non una vera dipendenza
foto@Lars Frantzen, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Un comitato aveva proposto che la dipendenza da videogiochi fosse elencata come un disturbo mentale nell’American Diagnostic and Statistic Manual of Mental Disorders, una guida utilizzata dall’American Psychiatric Association nella diagnosi delle malattie mentali.

La dipendenza da videogiochi nella realtà

Mentre l’uso occasionale dei videogiochi è innocuo e può anche aiutare con alcuni disturbi come l’autismo, alcuni medici affermano che in casi estremi può interferire con le necessità quotidiane come lavorare, fare la doccia e persino mangiare.

Lavorare con questo problema non è diverso dal lavorare con pazienti alcolizzati“, afferma Thomas Allen dell’Osler Medical Center nel Maryland, negli Stati Uniti. “La stessa negazione, la stessa razionalizzazione, la stessa incapacità di rinunciarvi“.

Ma Louis Kraus dell’American Academy of Child and Adolescent Psychiatry e uno psichiatra del Rush University Medical Center, afferma che non è ancora chiaro se i videogiochi creino dipendenza.

Non è necessariamente un problema di causa ed effetto“, afferma Kraus. “Potrebbero esserci alcuni ragazzi che hanno una componente compulsiva in quello che stanno facendo“.

Dipendenza da videogiochi o deficit sociale

Dipendenza o meno, troppo tempo trascorso a giocare ai videogiochi sottrae altre attività importanti.

Più tempo i bambini trascorrono ai videogiochi, meno tempo avranno a socializzare, meno tempo avranno con le loro famiglie, meno tempo avranno a disposizione“, afferma Kraus.

La Entertainment Software Association, che rappresenta l’industria mondiale dei videogiochi da 30 miliardi di dollari, ha affermato che sono necessarie ulteriori ricerche prima che la dipendenza da videogiochi possa essere classificata come un disturbo mentale.

Next Post

Joe Biden sarebbe impersonato da una star di Hollywood, la teoria

L’ultima pazzesca teoria del complotto di QAnon, un sostenitore di Donald Trump ha insistito sul fatto che il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, è morto qualche tempo fa ed è stato sostituito da una serie di celebrità mascherate. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden è morto ed è […]
Joe Biden sarebbe impersonato da una star di Hollywood la teoria