Donald Trump invia l’esercito per fermare la carovana dei migranti

La tensione è palpabile, e la situazione preoccupa molto anche lo stesso presidente degli Stati Uniti, anche se come di consueto Donald Trump si mostra alla popolazione e al mondo intero fermo e risoluto: la “carovana” dei migranti provenienti dall’Honduras continua inesorabile la sua marcia.

Secondo l’Onu le persone in fuga verso gli Stati Uniti e il Canada alla ricerca di una vita migliore sono circa 7mila, ma potrebbero anche essere di più.

La carovana di migranti si trova ancora a settimane di viaggio dagli Stati Uniti e procede con una velocità di circa 40 chilometri al giorno, ma Trump ha già deciso di inviare 5200 nuovi soldati a presidiare le frontiere.

Non è stato precisato quando verranno inviati sul territorio, ma secondo gli ultimi piani 1800 andranno in Texas, 1700 in Arizona e 1500 in California.

Trump ha ricordato che la maggioranza delle richieste d’asilo, circa l’80% provenienti dall’America centrale, sono respinte ma alle udienze “non si presenta nessuno”.

E ha ribadito che tra i migranti ci sono “molti membri di bande e delinquenti”.

Potrebbero interessarti

Fare figli come i conigli: ecco il senso del curioso detto

Molti detti popolari sono strani o particolari, ma c’è n’è uno che…

Ecco a voi la nuova mano bionica

Non è fantascienza ma realtà: si potrà impiantare,il tutto senza intervento chirurgico,una…

Messico, posseduta da un demone mentre gira un video

Il video incredibile pubblicato da una donna dalle Aguascalientes nel sud del…

Lingua biforcuta pericolosa moda che impazza tra i giovani inglesi

Una volta seguire una moda giovanile voleva dire portare i capelli in…