Economia, molte imprese Usa sfavorevoli ai dazi di Donald Trump

Eleonora Gitto

Economia, molte imprese Usa sfavorevoli ai dazi di Donald Trump.

L’isolazionista e protezionista Donald Trump, sembra che non ne combini una giusta.

Come decide di fare una cosa, è costretto a tornare indietro. E’ già successo con la correzione della legge che limitava la provenienza di persone da certi Paesi.

Ora ci prova con i dazi sui prodotti provenienti dall’estero, in spregio a tutti i principali trattati internazionali sul libero commercio.

Ma anche le imprese Usa stavolta non ci stanno, preoccupate di vedere lesi i loro interessi: agricoltori, allevatori, settori dell’auto, del retail e dell’ospitalità.

E si sono messi di traverso anche interi Stati, come il Wisconsin, lo Iowa, il Michigan, la California.

Tutta questa mobilitazione di aziende e di pezzi della società proviene dalla coscienza che ci potrebbero essere ritorsioni da parte degli Stati esteri, non ultime realtà importanti come la Cina e la stessa Unione Europea.

Non è escluso che nelle prossime settimane qualcuno faccia capire a Donald Trump che sta facendo una cretinata e che, pure su questa questione dei dazi, il Presidente degli Stati Uniti sarà costretto a tornare sui suoi passi.

In tal caso per il rosso Trump sarebbe l’ennesima pessima figura.

Next Post

Prince Jackson tatuaggio in omaggio a papà Michael

Ha sempre confermato il suo grande attaccamento a papà Michael, Prince Jackson ha voluto suggellare ulteriormente il suo legame con la popstar scomparsa prematuramente nel 2009. Il figlio di Michael Jackson, Prince, ha deciso di rendere omaggio al padre attraverso un tatuaggio sulla sua gamba, il 20enne ha mostrato la […]
prince jackson tatuaggio michael jackson