Elisa incanta l’Arena per i suoi 20 anni di carriera

Tre ore intere, nel corso delle quali lei non ha mai mostrato un segno di cedimento o di stanchezza: il 12 settembre a Verona è andata in scena la prima delle quattro serate speciali di Elisa, pensate e volute per festeggiare i suoi vent’anni di carriera, “Together Here We Are”, insieme siamo qui.

Elisa Toffoli – questo il vero nome della cantante – non è solo una cantautrice ma anche una polistrumentista e produttrice discografica: in questi vent’anni di carriera ha dato prova di essere un’ineguagliabile interprete ma si è cimentata anche nella regia di videoclip, come attrice, fotografa, doppiatrice e scrittrice.

Sul palco della prima serata, all’Arena, al suo fianco tanti amici e colleghi come Emma, Alessandra Amoroso, Giuliano Sangiorgi e Loredana Bertè.

Look total black nella prima parte del concerto e rosso fuoco nella seconda, la accompagnano anche le coreografie di ballerini e il coro soul delle sue tre coriste.

“È stato corto? Tre ore? Pensavo un po’ meno… Ma gli spazi tra un brano e l’altro… Dai, i tempi sono quelli”, dice ai giornalisti subito dopo il live.

Un evento unico, pensato e ripensato in ogni dettaglio. «Quando ho dovuto iniziare a pensare come fare queste serate è stato immediato dire che sarebbero state diverse.

«L’idea di fondo è l’integrazione. Tante sfaccettature diverse, per dischi che andavano in differenti direzioni. Il mio desiderio era andare a fondo, senza mescolarli», spiega.

Ma Elisa festeggia questo importante anniversario anche con un album uscito il 1° settembre, in cui sono raccolti tutti i successi della cantante friulana, a partire dal singolo di esordio “Sleeping in your hands”, del 1997. Soundtrack ’97-’17 è il titolo della raccolta, in attesa del nuovo album che vedrà la luce tra pochi mesi e a cui Elisa sta già lavorando.

Per adesso sono in programma anche una data acustica-gospel (13 settembre), mentre il 15-16 si esibirà con l’orchestra.

“Concerti diversi, con scalette diverse e tanti ospiti. Un modo per rievocare tour e scelte artistiche passate e altre nuove”, aggiunge Elisa.

Le tre serate probabilmente avranno un seguito televisivo, ma è ancora tutto in fase di definizione. Mentre per il disco si dovrà aspettare: «Mi prendo il mio tempo e ho spostato la pubblicazione. L’album uscirà non appena lo deciderà la musica. Quando, in passato, sono stata incastrata dai tempi, sono stata fortunata. Ecco, non voglio sfruttare questa fortuna».

Next Post

Fabrizio Corona, sciopero della fame poi rinuncia

Certamente non si aspettava una decisione del genere, ed è anche per questo che la sua reazione è stata così forte e decisa: Fabrizio Corona ha iniziato lo sciopero della fame contro l’ordinanza del giudice che ha deciso che dovrà restare in carcere anche nei prossimi mesi. Per il giudice […]